Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Novembre 2020

Job 2011, alta l'affluenza

Calore e colore, sono questi gli elementi distintivi di Job 2011. Continua l’afflusso ininterrotto di giovani partecipanti alla settima edizione del Salone di Orientamento all’istruzione, alla Formazione e al Lavoro che quest’anno si è contraddistinto per gli stand dedicati al tricolore italiano, in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Una novità degna di nota è l'opportunità offerta agli Istituti Professionali Alberghieri che si sono occupati della ristorazione dell'evento. L'idea, avanzata dalla Provincia regionale di Catania, costituisce senz'altro un incentivo per i giovani che si apprestano a specializzarsi in questo settore."Per noi è la prima esperienza d’importanza regionale - hanno commentato i ragazzi - siamo entusiasti della possibilità che ci è stata data, uno stimolo a far bene il nostro mestiere in vista, oltretutto, dell'acquisizione di crediti formativi che ci verranno assegnati a seguito di questo evento". Un'area importante della manifestazione è quella dedicata alla creazione d'impresa, argomento sempre vivo nell’azione politica del presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione. Ampio spazio è stato lasciato ai giovani e alle loro idee, largo alla creatività e all'ingegno. Di questo si occupa l' "Area Inventa Lavoro" allestita in collaborazione con l'Unione dei Giovani Dottori Commercialisti di Catania, i Giovani Imprenditori di Confindustria, gli Esperti Contabili di Catania e il Fondo Ingenium Provincia di Catania, l'Istituto Regionale Credito alla Cooperazione (IRCAC) e l'Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro (ANCL)."Vogliamo che i ragazzi con idee nuove e valide sappiano che i fondi per realizzare i loro progetti esistono - ha spiegato uno dei responsabili del Fondo Ingenium - la base è una interlocuzione valida con i giovani ma senza dubbio bisogna scommettere sull'eccellenza investendo sulle idee vincenti".

Nel pomeriggio si è poi discusso del Progetto "Itinera - Modalità dell'intervento per l'inserimento lavorativo di Immigrati" a cura del Consorzio "Solco Catania s.c.s" Rete di Imprese sociali siciliane in collaborazione con la Provincia regionale di Catania. Il proposito è quello di offrire un punto di riferimento per i cittadini immigrati presenti sul territorio siciliano grazie alla creazione di uno sportello informativo che offra agli extracomunitari un servizio completo ed efficiente in grado di migliorare la capacità di accogliere i cittadini stranieri e favorire il loro percorso di integrazione. “Un’esperienza incomparabile con le altre manifestazione – ha dichiarato il prof. Bruno Forte docente della Facoltà di scienze della formazione all’Università di Trieste che è intervenuto ad uno dei convegni previsti dall’ufficio scolastico provinciale-. La particolarità di questo Job del Sud è data dalla capacità di collaborazione tra tutti gli Enti che hanno realizzato un grande evento che ha quali protagonisti i giovani come vera risorsa per il futuro”. Si attende, dunque, la grande conclusione di domani, 16 dicembre, con la conferenza stampa alle ore 10.30 nell’area “Inventa Lavoro” per il resoconto delle attività della manifestazione. Saranno presenti Francesco Ciancitto, assessore alle Politiche Attive del Lavoro e della Formazione; Salvo Licciardello, assessore alle Politiche scolastiche; Rosita Dorsi responsabile dell’ufficio scolastico provinciale; Vincenzo Perciavalle presidente del Centro Orientamento e Formazione; Fausto Piazza direttore dell’Ufficio provinciale del Lavoro.

Ma Job 2011 non finisce qui. La Provincia e i partner dell’evento presenteranno un progetto di collaborazione futura con un sistema di rete istituzionale che andrà oltre la chiusura dell’evento

 

 

Anche oggi si sono svolte le simulazioni dei test, obbligatori per accedere ai corsi di studio dell’Università di Catania. Con più di 2800 partecipanti (439 ai quiz di Medicina, 290 a quelli dell’area socio economica, 278 per l’area umanistica, 117 per Biologia, 92 per Scienze matematiche, fisiche e naturali, 31 per Agraria, 152 per Architettura, 237 per Giurisprudenza 148 per Farmacia e 241 per Ingegneria) è stato replicato il successo della giornata di ieri.
Un’affluenza che è andata anche oltre le aspettative degli organizzatori: “I ragazzi hanno partecipato con entusiasmo e serietà – ha affermato la dott.ssa Giusy Agosta del Cof - segno che questa iniziativa è stata per loro un utilissimo approccio alla primissima parte della vita universitaria”. Insomma, un modo di ripensare le politiche di orientamento in maniera concreta, facilitando l’incontro fra le aspiranti matricole e tutto ciò che li aspetta nel mondo universitario.

L’iniziativa del Cof è stata molto apprezzata anche dai docenti delle scuole come ha sottolineato la prof.ssa Maria Grazia Nobile, del Liceo linguistico Giambattista Vico di Ragusa: “Per superare i test non basta la semplice preparazione iniziale, ma bisogna tenere conto anche dell’ansia e dell’emozione da cui spesso i giovani sono colti. Il merito di queste simulazioni sta proprio nella possibilità che danno ai ragazzi di capire meglio quello a cui andranno incontro il giorno dei quiz”. Rocco Parlato, del 5° Industriale Itis Galileo Ferraris di Acireale, ha fatto il test per Giurisprudenza ed Economia: “Non sono domande facili, ma credo che con la giusta preparazione e attenzione si possano affrontare con relativa tranquillità”.

 

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI