Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:792 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1449 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:978 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1676 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2431 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1944 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1934 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1885 Crotone

Bronte premiato per l’utilizzo dei fondi sui servizi sociali

Risorse per i servizi sociali dei Comuni di Bronte, Maletto, Maniace e Randazzo. Arrivano dall’assessorato alla Famiglia che, con un finanziamento di 110 mila euro, ha voluto premiare il Comune di Bronte in qualità di capofila dell’intero distretto, per la capacità a progettare ed eseguire i servizi previsti dalla legge 328.

“I fondi non sono tantissimi – ci dice il presidente della Commissione solidarietà sociale del Comune di Bronte, Maria De Luca, ma assessore durante la passata sindacatura Firrarello – ma neanche pochi. Anzi in momenti di crisi come questo sono utilissimi. Inutile dire – continua – che il riconoscimento ci riempie di orgoglio. L’assessorato ha posto Bronte fra i primi 5 Comuni della Sicilia ad essere stati in grado di progettare i servizi sociali ed utilizzare al meglio le risorse. Questo ci fa capire che abbiamo agito al meglio e per un amministratore non ci può essere soddisfazione migliore”.

I fondi saranno ripartiti fra i 4 Comuni in proporzione al numero di abitanti, con il presidente De Luca che ricorda quando, in qualità di assessore alla Solidarietà sociale, ha progettato i servizi della legge 328: “Grazie agli uffici ed al capo area Biagio Meli – racconta - abbiamo affrontato i problemi della famiglia a 360 gradi, ci siamo occupati di minori e diversamente abili. Particolare attenzione abbiamo rivolto alle dipendenze in generale e soprattutto a quelle derivanti dall’assunzione di alcol e droga. Abbiamo – continua - aiutato bambini privi di genitori. Insomma non solo la usuale assistenza agli anziani ed ai diversamente abili, ma iniziative per aiutare chiunque vivesse un disagio”.

Soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa anche dal sindaco Pino Firrarello: “Ogni amministratore – ci dice – spera di attenuare i problemi sociali. La legge 328 ci ha dato una grossa mano”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI