San Gregorio di Catania - Rimborsi per quote fognature e depurazione

Buone, anzi ottime notizie per i cittadini residenti a San Gregorio. Sono infatti in arrivo i rimborsi per il servizio idro potabile somministrato dalle società che gestiscono le acque private. Una battaglia che l’Amministrazione Comunale di San Gregorio insieme ad altri 4 comuni limitrofi, porta avanti già da 3 anni cioè da quando una sentenza della Corte Costituzionale dichiarò l’illegittimità costituzionale della leggi che prevedevano che la quota della tariffa riferita al servizio di depurazione e fognatura era dovuta dagli utenti anche nel caso in cui l’ impianto fognario fosse sprovvisto di rete di depurazione o questi fossero temporaneamente inattivi. Una battaglia vinta quindi dal Comune di San Gregorio che già nello scorso mese di Maggio aveva annunciato i rimborsi da parte delle Acque di Casalotto ed oggi estende gli stessi agli altri gestori privati dell’Ato Acque 2 che operano sul territorio del Comune etneo.

In questi giorni, quindi, grazie all’ istanza effettuata tre anni fa, andata appunto a buon fine, le società che gestiscono l’acqua privatamente dovranno provvedere a restituire le somme della tariffa depurazione e della tariffa fognatura comprensiva di IVA. Tale richieste di rimborso saranno comprensive degli interessi legali. Sarà possibile richiedere il rimborso riempiendo un modulo da ritirate presso gli uffici comunali dell’URP o scaricandolo direttamente dal sito internet www.comunedisangregorio.it.

“Una battaglia che portiamo avanti da tempo. - ha dichiarato il Sindaco Remo Palermo -L’Amministrazione Comunale grazie ad una serie di iniziative intraprese già 3 anni fa, da la possibilità ai suoi cittadini di chiedere il rimborso per le quote fognature e depurazione inserite in bolletta dalle società che gestiscono le acque private, ma non dovute perché effettivamente servizi non dati.  Invitiamo tutti i cittadini a richiedere presso i nostri uffici i moduli per poter ottenere così i rimborsi. Grazie alla sinergia con l’Ato Acque 2 è quindi possibile ottenere queste indebite trattenute nelle bollette”.

 

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI