Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 19 Maggio 2019

San Gregorio di Catania - Rimborsi per quote fognature e depurazione

Buone, anzi ottime notizie per i cittadini residenti a San Gregorio. Sono infatti in arrivo i rimborsi per il servizio idro potabile somministrato dalle società che gestiscono le acque private. Una battaglia che l’Amministrazione Comunale di San Gregorio insieme ad altri 4 comuni limitrofi, porta avanti già da 3 anni cioè da quando una sentenza della Corte Costituzionale dichiarò l’illegittimità costituzionale della leggi che prevedevano che la quota della tariffa riferita al servizio di depurazione e fognatura era dovuta dagli utenti anche nel caso in cui l’ impianto fognario fosse sprovvisto di rete di depurazione o questi fossero temporaneamente inattivi. Una battaglia vinta quindi dal Comune di San Gregorio che già nello scorso mese di Maggio aveva annunciato i rimborsi da parte delle Acque di Casalotto ed oggi estende gli stessi agli altri gestori privati dell’Ato Acque 2 che operano sul territorio del Comune etneo.

In questi giorni, quindi, grazie all’ istanza effettuata tre anni fa, andata appunto a buon fine, le società che gestiscono l’acqua privatamente dovranno provvedere a restituire le somme della tariffa depurazione e della tariffa fognatura comprensiva di IVA. Tale richieste di rimborso saranno comprensive degli interessi legali. Sarà possibile richiedere il rimborso riempiendo un modulo da ritirate presso gli uffici comunali dell’URP o scaricandolo direttamente dal sito internet www.comunedisangregorio.it.

“Una battaglia che portiamo avanti da tempo. - ha dichiarato il Sindaco Remo Palermo -L’Amministrazione Comunale grazie ad una serie di iniziative intraprese già 3 anni fa, da la possibilità ai suoi cittadini di chiedere il rimborso per le quote fognature e depurazione inserite in bolletta dalle società che gestiscono le acque private, ma non dovute perché effettivamente servizi non dati.  Invitiamo tutti i cittadini a richiedere presso i nostri uffici i moduli per poter ottenere così i rimborsi. Grazie alla sinergia con l’Ato Acque 2 è quindi possibile ottenere queste indebite trattenute nelle bollette”.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI