Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Ottobre 2021

Caltagirone - Precari, via alla stabilizzazione

“Abbiamo avviato le procedure di stabilizzazione per i lavoratori precari in servizio al Comune. In attesa che, attraverso una norma regionale, vengano disciplinate le modalità per la stabilizzazione degli appartenenti alle categorie C e D, cominciamo con quanti rientrano nelle categorie A e B: in questa prima fase 21 persone, di cui 7 A e 14 B, che diventeranno, quindi, lavoratori a tempo indeterminato per 24 ore settimanali”.

Così il sindaco Francesco Pignataro nel corso dell'incontro (stamani, nel salone di rappresentanza “Mario Scelba” del municipio), da lui convocato per informare i 119 precari in forza al Comune della volontà dell'Amministrazione.

“L'avevamo detto: intendiamo fare tutto quanto è nelle nostre possibilità per contribuire a chiudere questa pagina di precariato ultraventennale – ha affermato il sindaco Francesco Pignataro – Ai precari riconosciamo di svolgere un ruolo significativo all'interno della <macchina> comunale. Il nostro Comune ha le carte in regola per assumerli tutti, nel corso degli anni, a parità di costo attuale, e ha nella dotazione organica tutte le funzioni oggi svolte con i precari. Sono certo che i sindacati (oggi prevista la riunione della delegazione trattante) non faranno mancare la propria collaborazione per i successivi passaggi. Ci auguriamo adesso – ha concluso il sindaco - che passi altrettanto concreti in questa direzione siano compiuti dai governi nazionale e regionale”.

L'avvio delle procedure per trasformare i primi 21 in lavoratori a tempo indeterminato apre la strada alla prosecuzione del rapporto di lavoro ai rimanenti 98 per altri 5 anni, come stabilito dalla legge regionale n. 16 del 2006.

Soddisfatti i precari, che vedono muovere passi determinanti verso il raggiungimento di un traguardo agognato da parecchio tempo. “Sì – affermano Paolo Failla e Salvatore Cappuccino, Rsu del Csa (Coordinamento sindacale autonomo) – siamo soddisfatti per la proficua collaborazione instauratasi con l'amministrazione comunale, che consente di far partire la macchina della stabilizzazione. Si avvia, in questo modo – aggiungono Cappuccino e Failla - un percorso che, nei prossimi anni, porterà tutti alla piena garanzia occupazionale”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI