Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 12 Novembre 2019

Caltagirone - Giovedì 10 e venerdì 11 febbraio workshop sulle politiche giovanili

“Abbiamo nostalgia del futuro”. È lo slogan della “due giorni” che, promossa dall'assessorato comunale alle Politiche giovanili, si articolerà – a Palazzo Reburdone, in via Abate Meli, a Caltagirone – giovedì 10 , a partire dalle 10 e per l'intera giornata, in un workshop sul tema: “Proposte di politiche giovanili per la Sicilia” elaborate dai giovani di Caltagirone, coordinati dal direttore della rete Iter Marco Mietto, e venerdì 11 febbraio, dalle 16, nel convegno “Verso Sud, rilanciare il Mezzogiorno attraverso politiche giovanili”, con interventi del sindaco Francesco Pignataro, del presidente onorario rete Iter Giulio Salivotti, dello stesso Mietto, dell'assessore alle Politiche giovanili della Regione Puglia Nicola Fratoianni e dell'assessore alle Politiche giovanili del Comune di Napoli Giulio Riccio. I lavori, coordinati dal dirigente delle Politiche giovanili del Comune di Caltagirone Giovanna Terranova, saranno conclusi dall'assessore comunale Francesco Alparone.

“Il workshop e il convegno – sottolinea l'assessore Alparone – saranno l'occasione per fare il punto sui ragguardevoli risultati raggiunti nella nostra città – unica in Sicilia – col Piano locale giovani e, in particolare, con l'assegno di sviluppo, innovazione e lavoro, grazie al quale abbiamo realizzato, nel 2007/2008, 19 tirocini formativi e 6 progetti di autoimprenditorialità (utilizzate risorse pari a 140 mila euro) e, nel 2009/2010, 25 tirocini formativi e 23 progetti di autoimprenditorialità (160 mila euro) e il coinvolgimento di 13 fra associazioni e imprese.

Ma la scommessa – conclude Alparone – è quella di guardare ai nuovi traguardi da raggiungere, coinvolgendo le istituzioni nazionali e regionali e capitalizzando i cambiamenti profondi e radicali prodotti nel nostro territorio, col Piano locale giovani, nelle consuetudini di lavoro, nei comportamenti e nella mentalità sedimentata nel tempo”.

“Quella così attuata – afferma il sindaco Pignataro - è una formula innovativa di intervento anche nel settore delle politiche giovanili, con la quale intendiamo continuare ad offrire, se possibile accrescendole, nuove opportunità ai giovani e alle aziende e ad incentivare le iniziative di autoimpresa”.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI