Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 06 Agosto 2020

Amt: il sindaco consegna la lettera di assunzione ai primi 26 nuovi autisti

il sindaco Raffaele Stancanelli insieme al presidente dell'Amt Roberto Sanfilippo in una breve ma sentita cerimonia che si è svolta nel salone Bellini di Palazzo degli Elefanti ha consegnato la lettera di assunzione ai primi 26 nuovi autisti Amt.
I nuovi assunti, vincitori del concorso pubblico, fanno parte del piano di potenziamento del personale d'esercizio prevede, nell'arco di di un mese, l'ingresso in servizio complessivamente di cento conducenti nell'azienda cittadina di trasporto pubblico. “E' un momento importante per la città di Catania- ha detto il sindaco- perchè dopo un'intensa azione di risanamento che abbiamo condotto con serietà e rigore, abbiamo finalmente le condizioni per rilanciare l'azienda del trasporto pubblico grazie anche al contributo di questi nuove energie che aiutano a migliorare la frequenza degli autobus soprattutto nel rapporto tra il centro storico e la periferia. Siamo qui per servire la nostra città -ha detto il sindaco rivolgendosi ai nuovi autisti- per migliorare il trasporto pubblico cittadino. La gratitudine non va alle persone per questo evento di oggi -ha proseguito il primo cittadino- ma all'azione che abbiamo sviluppato per salvare un'azienda decotta e che abbiamo trasformato in società per azioni, nonostante la legge lo prevedesse da venti anni”.
A margine dell'incontro con gli autisti e i rappresentanti sindacali dell'Amt che hanno partecipato all'iniziativa, il sindaco Stancanelli si è soffermato coi giornalisti sulla sentenza della corte costituzionale che sancisce l'incompatbilità tra la carica di sindaco e quella di parlamentare:”Io – ha sottolineato Stancanelli - devo essere messo incondizione di potere scegliere, cosi' come prevede la legge cheprima non c'era e che oggi con questa sentenza additiva c'e'. Ritengo che sia giusto che rimanga a fare il sindaco di Catania, sono stato eletto per questo - ha spiegato Stancanelli- ma voglio essere io a scegliere. C'e' una norma e va applicata e comunque di fronte alla scelta, quando ci sarà, io opto per Catania”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI