Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Dicembre 2021

Caltagirone in due distretti tirustici

L'assessore regionale al Turismo, Daniele Tranchida, ha firmato il decreto che riconosce i distretti turistici in Sicilia. L'annuncio è stato dato ieri mattina, nel corso della conferenza stampa indetta dallo stesso assessore, dal titolo "Un anno di turismo, sport e spettacolo in Sicilia", nella Sala dei Giochi Francesi a Villa Igiea, a Palermo.

Si tratta di una firma attesa da oltre due mesi, con cui di fatto l'assessore conferma il lavoro svolto dalla Commissione e dà il via libera alla nascita di 26 distretti, fra i quali figurano due – Sud Est e Valorizzazione della Venere di Morgantina – di cui fa parte Caltagirone. A questo punto, si attende la pubblicazione del decreto sulla Gurs. Da quella data, i distretti avranno 45 giorni per far pervenire l'atto costitutivo debitamente sottoscritto e il regolamento organizzativo che riportino i ruoli, le funzioni, le responsabilità dei soggetti aderenti, nonché il Piano di sviluppo turistico come previsto dalla legge n.10 del 2005.

“La presenza in due distretti – afferma l'assessore al Turismo e vicesindaco, Alessandra Foti – conferma la baricentricità e la molteplicità delle potenzialità turistiche della nostra città, al cui pieno riconoscimento lavoriamo da tempo, e offre considerevoli opportunità di sviluppo in un settore strategico. L'appartenenza ai due distretti – conclude il vicesindaco – potrà, infatti, tradursi nella possibilità di beneficiare ed essere, nel contempo, protagonisti di azioni di promozione, accoglienza turistica e di altre iniziative di carattere turistico – culturale”.

A quella nei due distretti turistici si aggiunge la presenza di Caltagirone nel nascituro distretto culturale (comprendente anche Piazza Armerina e Aidone) annunciato dall'assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Missineo.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI