Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 11 Luglio 2020

"Gravissimi i tagli ai servizi sociali"

Gravissimo ed assurdo – affermano i consiglieri comunali Puccio La Rosa (FLI), Francesco Montemagno (API) e Marcello Bottino (UDC) – l’atteggiamento dell’amministrazione comunale in merito ai tagli alle risorse destinata a garantire i minori a rischio della nostra comunità presso gli istituti educativi assistenziali. Come avevamo, con i colleghi del Nuovo Polo per Catania, denunciato in occasione del dibattito su bilancio di previsione dell’ente – spiegano i tre consiglieri – l’amministrazione Stancanelli non ha valutato e tenuto conto delle minori risorse regionali per valutare i bisogni reali dell’importante settore dei servizi sociali. Valutazioni sbagliate – aggiunge La Rosa – che adesso si riflettono su circa 200 minori della nostra città che vedono vanificata la possibilità di godere di servizi socio educativi fondamentali, soprattutto, per quanti vivono in realtà difficili della nostra città. Una penalizzazione – proseguono Puccio La Rosa, Francesco Montemagno e Marcello Bottino – che rischia di pesare come un “macigno” in quartieri come gli Angeli Custodi, San Cristoforo, Librino ed i Cappuccini. Riunioni di maggioranza, tese a scaricare su una maggioranza politica responsabilità di gestione di un sindaco e di una giunta che non rappresentano la città, - ammoniscono i consiglieri comunale Nuovo Polo per Catania – servono adesso a poco. Ecco perché - aggiungono - proponiamo un’immediata verifica del bilancio appena approvato e di definire con immediatezza una manovra d’assestamento che garantisca di erogare un servizio essenziale. Chiediamo quindi - concludono - l’immediata convocazione del consiglio comunale sulla materia servizi sociali per discutere complessivamente delle iniziative necessarie ad evitare il peggio in una città dove la marginalità sociale cresce continuamente nell’indifferenza del suo sindaco.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI