Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 26 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:541 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1264 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1999 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1531 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1509 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1478 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1752 Crotone

Bronte più bella con dei pannelli artistici

Lo stemma di Bronte e l'equipe di lavoro

 

Tre obiettivi raggiunti con un unico progetto che ha permesso al Comune di Bronte di rendere il centro abitato più artistico e soprattutto più vicino ai bambini.

Si tratta del progetto finanziato dal Gal Etna che il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, ha affidato ad una equipe del Comune coordinata da Teresa Sapia e composta da Nino Saitta, Concetta Falanga, Francesca Castiglione e da Patrizia Orefice.

Il progetto ha permesso al Comune di porre in alcuni spazi urbani dell’abitato giganteschi pannelli decorativi, realizzati e donati dall’Accademia di Belle Arti di Catania, che ricordano l’identità brontese legata alla cultura rurale ed al pistacchio.

Ma non solo. In alcune aree della cittadina sono state realizzate pensiline, panchine e parchi gioco per i bambini. “Il ringraziamento – ha affermato Firrarello – certamente va al Gal Etna, ed al presidente dell’Accademia della Belle Arti, Enzo Indaco per i pannelli di pregevole fattura. Grazie anche all’equipe del Comune che essendo composta, ad accezione di Nino Saitta, da donne non poteva che avere successo”.

All’inaugurazione presenti anche gli assessori Biagio Petralia ed Enzo Bonina, l’esperto del sindaco Pippo Pecorino ed il dirigente dell’Ufficio tecnico Salvatore Caudullo: “Questo lavoro, – hanno affermato gli assessori – realizzato con fondi che non potevamo utilizzare diversamente, da lustro alla nostra identità culturale”.

Così adesso chi visiterà Bronte all’ingresso sud troverà un enorme stemma della cittadina, per poi scorgere sui muri del Palazzo Virzi o nei pressi della Chiesa Madonna del Riparo i particolari pannelli. Fra le altre cose nella villa comunale, nei quartieri Borgonovo e Sciarotta ed via Pergolesi sono stati realizzati parchi gioco per la gioia dei più piccoli.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI