Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 18 Ottobre 2019

Conclusi i Corsi di perfe…

Ott 15, 2019 Hits:117 Crotone

Alluvione 1996, Cerrelli:…

Ott 14, 2019 Hits:160 Crotone

Con Shakespeare partita l…

Ott 11, 2019 Hits:256 Crotone

Cerrelli difende gli abit…

Ott 04, 2019 Hits:542 Crotone

"Assaggiamo la Calab…

Ott 04, 2019 Hits:398 Crotone

Giornata Europea delle Li…

Ott 03, 2019 Hits:431 Crotone

Candelnight, a Scandale l…

Set 25, 2019 Hits:661 Crotone

Vernice, il cd dei "…

Set 23, 2019 Hits:711 Crotone

I ragazzi della Civita assieme al sindaco Stancanelli sulle “Carrozze del Senato”

Con la tradizionale processione per l’offerta della Cera dalla chiesa di Sant’Agata alla Fornace alla Cattedrale, domani 3 Febbraio,entrano nel vivo i festeggiamenti in onore della Patrona di Catania.
Nonostante la pioggia battente di questi giorni il commendatore Maina ha guidato gli ultimi ritocchi alle tradizionali Berline “Carrozze” del Senato cittadino che alle ore 11,30, trainati dai consueti cavalli di colore bianco, accompagneranno il sindaco Raffaele Stancanelli, il presidente del Consiglio Comunale Marco Consoli e una rappresentanza dell’Amministrazione Comunale da piazza Duomo lungo via Etnea fino alla chiesa di San Biagio, nei pressi di Piazza della Borsa.
Accanto al sindaco Stancanelli ci sarà anche una rappresentanza dei ragazzi della Civita guidati padre Ignazio Mirabella: ”Lo scorso anno i ragazzi di Librino affidati alle cure di Suor Lucia -ha detto il primo cittadino- sulle carrozze hanno rappresentato un’ importante novità che ha segnalato un rinnovato rapporto tra le istituzioni, una scelta che i fedeli hanno gradito e apprezzato; questi giovani di Catania che vivono una condizione di difficoltà devono essere la nostra speranza. Quest’anno –ha aggiunto Stancanelli- ho voluto che accanto a me ci fossero invece i ragazzi della Civita perché la loro testimonianza è segno della coesione sociale che questa città deve ritrovare attorno ai valori della solidarietà e dell’accoglienza. La festa di Sant’Agata è anzitutto augurio nella Fede e coraggio reciproco verso una crescita condivisa, quella che rese forte Agata e che ha sempre assistito i catanesi nei momenti più difficili”

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI