Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 03 Giugno 2020

Isola Capo Rizzuto - La r…

Giu 01, 2020 Hits:114 Crotone

Zero contagi a Crotone, P…

Mag 27, 2020 Hits:248 Crotone

La Lega di Crotone unita …

Mag 25, 2020 Hits:332 Crotone

Lega Giovani: La mafia pu…

Mag 23, 2020 Hits:385 Crotone

Isola Capo Rizzuto - Gior…

Mag 23, 2020 Hits:380 Crotone

Tre anni fa il gemellaggi…

Mag 19, 2020 Hits:550 Crotone

Antica Kroton, la Lega in…

Mag 16, 2020 Hits:579 Crotone

Crotone in fiore

Mag 05, 2020 Hits:759 Crotone

Acitrezza - Madonna della Buona Nuova, aperti i solenni festeggiamenti

il simulacro della madonna della buona nuova in processione

 

Con la rievocazione storica dell’arrivo ad Acitrezza della statua della Madonna della Buona Nuova ieri, Mercoledì 31 Agosto 2011, sono stati ufficialmente dichiarati aperti i solenni festeggiamenti nell’anno del centenario dalla realizzazione del simulacro.

Le celebrazioni hanno avuto inizio al tramonto con la recita del Rosario e la Santa Messa del solenne triduo di preparazione presieduta dal parroco don Giovanni Mammino, e concelebrata dal vice parroco don Giuseppe Pavone, nella suggestiva chiesa all’aperto di Santa Maria la Nova in via Scalazza.

Al termine della Santa Messa, si è composta una processione “Aux flambeaux” che ha raggiunto l’antica cappella della Madonna della Buona Nuova in via Provinciale, dove i numerosi fedeli hanno potuto assistere trepidanti all’emozionante svelata della statua della Compatrona del borgo rivierasco.

Una vera e propria rievocazione storica nel ricordo di quanto accaduto cento anni fa, quando la mattina del 6 Settembre 1911 i trezzoti accorsero nel quartiere “Barriera” per accogliere festanti la statua lignea della Madonna “A nova”, proveniente da Acireale dove fu realizzata dallo scultore locale Angelo Musmeci. Quel giorno però, come racconta don Concetto Vasta nei suoi manoscritti, un violento acquazzone rovinò la festa ed i trezzoti furono costretti a dare riparo al simulacro nella cappella che si trova nel quartiere dedicato alla “Nova”, per poi portarla trionfalmente nella chiesa madre la mattina dopo.

il simulacro della madonna della buona nuova nella cappella

 

Tra preghiere, canti, e le marce del corpo bandistico, poi, la statua della Madonna che tiene con una mano un’ancora e con l’altra sorregge il Bambin Gesù che in una mano tiene un bastimento, a protezione dei pescatori e delle barche di Trezza, è stata portata in processione fino alla chiesa di San Giovanni Battista, dove è stata deposta sull’altare tra gli inni e gli evviva dei fedeli.

L’artistica immagine, nel primo centenario dalla sua realizzazione, rimarrà esposta alla venerazione dei fedeli fino al 25 di Settembre, mentre in questo fine settimana sarà nuovamente portato in processione per le vie del paese in occasione della tradizionale festa mariana. Quest’anno, in particolare, si terrà un altro evento significativo quando Sabato 3 Settembre il simulacro della Madonna raggiungerà sul fercolo il porto vecchio dove verrà per la prima volta nella storia collocato su un motopeschereccio per la processione a mare e la benedizione del mare e delle barche di Acitrezza.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI