Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Dicembre 2021

Tarsu, intervento dei consiglieri comunali PD

«Sembra una candid camera, eppure l’ennesima sorpresa da parte dell’amministrazione comunale ai cittadini catanesi non fa ridere per nulla. L’avviso di pagamento della Tarsu, arrivato in questi giorni ai cittadini, con scadenza il 31 agosto, non può che essere catalogato come uno scherzo di cattivo gusto», lo dicono i consiglieri comunali del PD Rosario D’Agata (capogruppo), Francesca Raciti (vicecapogruppo), Carmelo Sofia (vicepresidente del Consiglio comunale), Lanfranco Zappalà, Pippo Castorina e Giovanni D’Avola.

«I catanesi, già duramente colpiti dalla manovra nazionale, non hanno neanche fatto in tempo a chiudere con i pagamenti della tassa 2010 che devono già ricominciare a pagare e per di più per un servizio che peggiora continuamente a fronte di un cospicuo aumento».

«È assurdo – aggiungono i consiglieri - che l’amministrazione comunale continui a vessare i cittadini in modo così intempestivo. Molti catanesi sono ancora in vacanza e quindi, loro malgrado, si troveranno a pagare la tassa in ritardo. Inoltre mettere il termine ad agosto significa creare molti disservizi per i cittadini che si recano a chiedere informazioni negli uffici in cui i dipendenti sono in numero ridotto per il periodo feriale. Insomma un vero pasticcio».

«Chiediamo – concludono D’Agata, Raciti, Sofia, Zappalà, Castorina e D’Avola - che il Comune rafforzi la presenza negli uffici informativi preposti e provveda a sospendere il pagamento della Tarsu per almeno un mese dando così il tempo ai cittadini, se non altro, di vedersi recapitare la busta».

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI