Caltagirone - Quasi 3 milioni di euro per il recupero delle vie Cavallitti e Pisciaro

Finanziamenti regionali finalmente in arrivo, grazie al Pisu Caltagirone, per la via Cavallitti, l’area del centro storico (si trova nell’antico quartiere di Maria Santissima del Ponte) interessata da smottamenti e già oggetto di interventi di consolidamento e messa in sicurezza effettuati, su iniziativa del Comune,  anche attraverso le demolizioni controllate di immobili pericolanti. Ma importanti risorse in arrivo anche per la via Pisciaro, sottostante la via Cavallitti e caratterizzata dalla presenza di immobili fatiscenti. Già nei prossimi giorni il sindaco Francesco Pignataro firmerà la relativa convenzione con la Regione.

“Viene premiata – afferma l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Mario Polizzi – la nostra capacità di progettazione e si garantiscono risposte concrete alle legittime richieste dei residenti”. Per la via Cavallitti, come comunicato al Comune di Caltagirone dal Dipartimento regionale Famiglia e Politiche sociali,  è disponibile la somma di 1.490.000 euro, con cui si finanzia il progetto, presentato dall'Amministrazione comunale calatina, per il recupero della zona in questione. Si tratta di opere di riqualificazione urbana mediante il rifacimento e la restituzione della tipologia tradizionale della pavimentazione e dei sottoservizi, nonché al miglioramento dell’ambiente urbano attraverso il recupero di immobili, e alla rifunzionalizzazione del tessuto urbano.

Somme consistenti (1.330.000 euro) anche per il recupero della via Pisciaro, finalizzate, in particolare, alla realizzazione di un centro polivalente destinato ad accogliere temporaneamente persone in gravi situazioni di disagio e a divenire un luogo di crescita, di lavoro, di cultura e del tempo libero, favorendo la socializzazione. “E' inoltre prevista – informa l'assessore all'Urbanistica, Domenico Palazzo – la creazione di attività di laboratorio (ebanisteria, lavorazione pietre dure e preziose, artigianato ceramico) e di altre iniziative anche attraverso il coinvolgimento del volontariato locale”.

“Con queste risorse – afferma Pignataro – potremo proseguire nella già avviata azione di recupero e piena riqualificazione di una porzione consistente del nostro centro storico. Anche alcune aree vicine, anch’esse nel quartiere Madonna del Ponte, sono interessate da progetti e richieste di finanziamento da parte dell’Amministrazione comunale, che  lavora per utilizzare al meglio le opportunità offerte dai vari strumenti comunitari”.

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI