Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 31 Ottobre 2020

Finalmente un docufilm su…

Ott 30, 2020 Hits:103 Crotone

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1128 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1600 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1117 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1821 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2583 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2082 Crotone

Caltagirone - Consiglio comunale: approvato il bilancio di previsione 2011

Il Consiglio comunale di Caltagirone, nel corso della seduta di ieri sera, ha approvato a larga maggioranza (22 sì e 3 no di Failla, Alba e Incarbone) il bilancio di previsione 2011, che comporta spese correnti per 46 milioni di euro, la stragrande maggioranza dei quali (97 per cento) destinati a spese per il personale, per rimborsi di mutui e oneri finanziari e per il funzionamento della “macchina” comunale.

Nella precedente seduta, durante la quale, su iniziativa del presidente Fortunato Parisi, era stata commemorata la compianta Ignazia Castagna, madre del consigliere Massimo Alparone, deceduta nei giorni scorsi, il provvedimento era stato illustrato dal dirigente del settore, Concetta Di Dio, e dall'assessore Salvo Russo.

Ieri, dopo un ampio dibattito con interventi del sindaco Francesco Pignataro e dei consiglieri Giovanni Garofalo (sulle “spese eccessive per i cittadini al cimitero” e sull'asserito “stato pietoso dei bevai”), Francesco Aleo (che ha auspicato “un ritorno all'etica della responsabilità” e “uno sforzo comune”), Francesco Failla (“Bilancio strutturalmente deficitario”), Roberto Gravina (“Entrare incerte e uscite certe”), Settimo De Pasquale (“Bilancio di non facile definizione”), Angelo Alba (critico sull'impalcatura del provvedimento), Sergio Domenica (sull'emendamento pro-famiglie bisognose) e Filippo Pozzo (“Situazione difficile ai vari livelli, con tagli ovunque”), sono stati approvati sette emendamenti: di De Pasquale (6 mila euro di contributi per incentivare l'acquisto di biciclette elettriche), due di Antonio Russo (+ 5 mila per le politiche familiari e + 10 mila per la manutenzione delle strade vicinali), di Domenica (+ 20mila per i nuclei familiari in difficoltà), un emendamento tecnico fatto proprio dalla presidenza (+175mila per manutenzione di strutture pubbliche a seguito di ordinanze), di Gaetano Lo Nigro (+ 5mila per la promozione della ceramica di qualità) e Garofalo (+ 20mila per manutenzione caditoie e bevai).

Infine, plauso di Alba e del presidente Parisi alla polizia municipale “per avere individuato e denunciato gli autori della presunta truffa degli indumenti usati raccolti con il falso intendimento di consegnarli ai poveri”.

“Nonostante i 2 milioni in meno di trasferimenti statali e regionali – afferma l'assessore Russo – confermiamo attenzione ai servizi sociali e, senza aumentare le tasse, continuiamo a perseguire l'equità fiscale”.

Il presidente Parisi: “Il Consiglio ha dimostrato capacità di farsi carico delle esigenze connesse a un bilancio <difficile> per la riduzione delle risorse”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI