Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 28 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1012 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1559 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1079 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1782 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2543 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2043 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2036 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1985 Crotone

La Misericordia di Belpasso «non ha frontiere»

Bielorussi

 

Si è concluso anche quest’anno il soggiorno, organizzato dalla Misericordia belpassese, di un gruppo di bambini indigenti provenienti dalla Bielorussia presso delle caritatevoli famiglie etnee. Queste ultime sono state coadiuvate nelle loro missione dall’opera di un gruppo di volontari responsabili, dalla stessa guida bielorussa e dal comune di Belpasso. Si è venuto a creare così un “team” efficiente che ha permesso il successo dell’iniziativa. Prima della loro partenza, mercoledì 29 giugno alle ore 20.30, nell'Aula Consiliare del comune di Belpasso, è stata celebrata una cerimonia per dare “l’arrivederci” ai piccoli dell'est, i quali con le reciproche famiglie ospitanti, sono stati ricevuti dal Sindaco, Alfio Papale e dal Presidente della Misericordia, Arcangelo Licata. Durante questo momento i piccoli dell’Est ci hanno voluti salutare e ringraziare a loro volta esibendosi per noi in una piccolo spettacolo realizzato da loro con l’aiuto della guida. La cerimonia si è conclusa con la consegna dei sacchetti dono ai bambini da parte dell’Associazione di volontariato e con lo scambio di omaggi tra la Misericordia e il Comune e la guida bielorussa, Anastasia Enavigo, che si è fatta portavoce del proprio paese. Il sindaco Papale quale afferma che “ questo è un momento che Belpasso aspetta ogni anno e noi siamo lieti di accogliere i nostri ospiti, sperando di poter fare sempre di più per rendere più piacevole e agevole il loro soggiorno”.

Ahimè, il primo luglio i nostri ospiti hanno intrapreso il “lungo” ritorno verso la loro nazione con la commozione di tutti gli interessati, i quali adesso serbano in cuore il desiderio e la probabilità di rivederli l’anno prossimo. Questa è stata un’esperienza di carità, di condivisione per la quale la Misericordia di Belpasso spera di essere supportata nella propria opera non solo dal comune in cui essa ha sede, ma anche da quelli limitrofi e non solo, “affinché sia data- chiosa il presidente Licata - una eguale opportunità ad un numero ancora maggiore di bisognosi”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI