Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 29 Marzo 2020

La biblioteca Pier Giorgi…

Mar 09, 2020 Hits:802 Crotone

Recital della violoncelli…

Feb 18, 2020 Hits:1317 Crotone

I gazebo della Lega sul l…

Feb 14, 2020 Hits:1518 Crotone

Al Lucifero celebrata la …

Feb 11, 2020 Hits:1137 Crotone

I premi di Affidato al 70…

Feb 10, 2020 Hits:1201 Crotone

Cerrelli: con la Lega Cro…

Feb 08, 2020 Hits:1226 Crotone

AI Tecnici dell’AKC Greco…

Gen 31, 2020 Hits:1476 Crotone

Barbuto e Corrado (M5S): …

Gen 21, 2020 Hits:1611 Crotone

Nato il primo sportello APRE – Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

cinciatto 29 giugno

 

APRE, Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, inaugura a Catania, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e l’Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali, il suo primo Sportello in Sicilia.

“E’ il primo nella nostra regione a fornire assistenza e supporto, sia agli enti pubblici che privati, in materia di partecipazione ai programmi ed alle iniziative di collaborazione a livello nazionale ed europeo nel campo della ricerca e dello sviluppo” – ha affermato l’assessore alle Politiche attive e del lavoro Francesco Ciancitto durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi stamane nel Centro Direzionale Nuovaluce.

Si tratta di un centro di informazione, di assistenza e formazione sulle grandi opportunità di finanziamento per la ricerca scientifica e tecnologica fornite dall’Unione Europea. La sede centrale è a Roma ma ogni regione, la Sicilia infatti era rimasta l’ultima, ha uno sportello di coordinamento.

“L’accordo tra il nostro Istituto e APRE – ha affermato Antonella Pellettieri, direttore (facente funzioni) dell'Ibam -CNR, Area della Ricerca di Potenza - permetterà di fornire servizi agli enti pubblici ma anche ai cittadini creando le condizioni adatte per mettere a disposizione della Sicilia i fondi europei”.

A rappresentare l’ufficio di Roma era presente Chiara Pocaterra: “La nostra Agenzia, giunta al suo ventunesimo anno di attività, opera all’interno del Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico (2007-2013) creato per sostenere e rafforzare la ricerca in Europa attraverso il cofinanziamento dell’Unione Europea ai progetti di ambito scientifico”.

La missione è quella di aiutare i ricercatori ad accedere ai finanziamenti europei a gestione diretta. L’assessorato provinciale alle Politiche Attive e del Lavoro ha inteso, infatti, supportare tale iniziativa favorendo la diffusione di dati a tutto il mondo imprenditoriale e agli enti locali della provincia etnea.

Un plauso in particolare è stato rivolto al presidente Giuseppe Castiglione e all’assessore Ciancitto come dichiarato da Daniele Malfitana, Direttore dello sportello di Catania: “Perché, con lungimiranza, hanno supportato questo progetto creando le condizioni per formare giovani professionisti per fornire i servizi ai nostri interlocutori”.

Per la realizzazione del progetto è fondamentale inoltre la collaborazione con l’Università di Catania rappresentata – in conferenza - dalla Teresa Caltabiano, vicario del dirigente dell’Area della Ricerca.

“ A settembre – ha concluso Ciancitto – propongo di avviare dei corsi di formazione con la collaborazione dell’Università , dell’Agenzia e delle aziende che fanno attività di ricerca in modo da incentivare quest’ultime anche nel tentativo di poter aumentare la produzione”.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI