Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 15 Aprile 2021

San Gregorio di Catania - Concluso il convegno “avvio ai progetti di vita con inclusione scolastica”

consegna targa alla Purrello

 

Il Sindaco di San Gregorio Remo Palermo e l’Assessore Comunale alle Politiche della Scuola Gabriella Greco sono intervenuti al convegno “avvio ai progetti di vita con inclusione scolastica”, organizzato dall’ Istituto Comprensivo Michele Purrello di Catania con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. Il meeting coordinato dalla Professoressa Adelina Fidelbo, docente funzione strumentale per coordinamento del CTDRH, Centro Territoriale Documentazione Riduzione Handicap, che ha la sua sede appunto presso l' Istituto Comprensivo Michele Purrello di Catania, è stato organizzato dal Comitato Tecnico Scientifico d’Inclusione Scolastica del CTDRH, in collaborazione con la cattedra di psicologia dell'orientamento scolastico e professionale a conclusione del progetto “avvio ai progetti di vita con inclusione scolastica” ed è stato ospitato dall’Auditorium dell’I.C. Purrello. L’incontro ha mostrato al territorio i risultati della ricerca – azione - sperimentale svolta nelle scuole in rete con il centro attraverso i nuclei di ricerca in ogni scuola. Gli interventi miravano alla valutazione delle competenze negli alunni per lo sviluppo dell’orientamento formativo, attraverso i test Amos sul metodo e la motivazione allo studio. Lo scopo è stato quello di trovare la chiave giusta per il lavoro oltre la scuola inclusiva. I lavori sono stati avviati con la visione del video: “luci ed ombre nel futuro dell’integrazione scolastica”, per mostrare quanto finora svolto dal CTDRH, nel distretto 19 di Gravina di Catania, per la qualità della vita dello studente con disabilità. Il dvd è stato prodotto (coordinamento editoriale e fotografico) da Marco Spampinato. Ad introdurre l’incontro è stata la dirigente scolastica, Dott.ssa Agata Di Luca. Tra i relatori il professor Santo di Nuovo, ordinario di Psicologia, dell’Università di Catania e presidente della struttura didattica di psicologia, la dott.ssa Paola Magnano del Centro Orientamento e formazione, servizi di couseling regionale, la quale, attraverso la presentazione statistica delle competenze degli alunni nella motivazione, negli stati emotivi, nell’organizzazione e routin e nel metodo di studio, ha prospettato gli sviluppi futuri degli interventi che si dovranno affrontare con gli alunni nel prossimo anno scolastico. Sono intervenuti anche la Presidente ANFFAS, Antonella Di Blasi e l’Avv. Marcellino che hanno insistito sulla necessità di interventi per la diffusione della cultura a favore dei progetti di vita per gli alunni disabili, contro ogni eventuale privatizzazione a sostegno dei propri familiari. Molto apprezzato è stato l’intervento della dott.ssa Giusi Scalia, Assistente sociale del comune di S. Gregorio e componente del Gruppo “Piano per il Piano di zona” di Gravina di Catania, che ha prospettato gli sviluppi futuri del “progetto di inclusione scolastica accessibile” nel Piano di zona di Gravina di Catania seconda triennalità, il cui accordo di programma contiene, unici in Sicilia la condivisione di un linguaggio comune nel territorio per l’individuazione dei bisogni degli alunni attraverso la classificazione internazionale della Funzionalità, della salute (ICF) e la costituzione di una Banca Dati presso il Centro. Nel corso dell’incontro il Sindaco Remo Palermo e l’Assessore Gabriella Greco hanno ribadito e confermato la loro costante attenzione all’inclusione scolastica donando una targa premio al CTDRH “ con gratitudine per la pregevole attività svolta per i piccoli concittadini”.

“Questo seminario ha rappresentato l’occasione per rinnovare l’altissimo coinvolgimento che l’Amministrazione Comunale ha mostrato sin dalla nascita del centro territoriale per la riduzione dell’ handicap. – ha sottolineato il Sindaco Remo Palermo - Questo progetto ha l’obbiettivo non solo sotto l’aspetto teorico scientifico, ma sul piano pratico concreto di veder realizzata la piena inclusione scolastica nei confronti di quegli alunni che si trovano in posizione di handicap, per fornire loro un supporto diretto all’orientamento formativo”.

Nota della Professoressa Adelina Fidelbo sul CTDRH: “Il CTDRH nacque con il progetto sperimentale di orientamento formativo e professionale dal titolo documentazione e catalogazione pedagogica. Iniziò l’attività per trovare la chiave del lavoro dopo la scuola media. Oggi gli impegni si sono colorati di idee, buone prassi di ricerche, azioni pubblicate con la partecipazione dei nuclei di ricerca in ogni scuola e famiglia. Il nostro difficile viaggio è stato guidato dalle parole dell’ispettore Sergio Neri: andiamo avanti…noi che siamo convinti”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI