Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 26 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:946 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1523 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1047 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1748 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2506 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2011 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2001 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1953 Crotone

Librino: si elimina un altro simbolo del degrado e si realizzano 48 nuovi alloggi

Martedì 31 maggio 2011 alle ore 11,15 a Librino, il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli, assieme agli assessori ai lavori pubblici Sebastiano Arcidiacono e ai servizi sociali Carlo Pennisi, si recherà nel cantiere di viale San Teodoro 16, nei pressi del Poliambulatorio, dove si sta procedendo all’abbattimento del rudere di un immobile che da oltre ventanni giaceva senza alcun requisito di sicurezza, in pessime condizione igieniche preda di vandali e malintenzionati. “I lavori di demolizione -spiega il sindaco Stancanelli- sono propedeutici a quelli della realizzazione di un immobile per 48 alloggi popolari che verranno realizzate in più fasi. In viale San Teodoro, infatti, c’è un cantiere unico che, contemporaneamente, elimina una bruttura pericolosa e offre nuovi insediamenti di case di edilizia economica e popolare per le tante famiglie che sono alla alla ricerca di un’abitazione”.
Il progetto di un primo corpo scala con 8 alloggi è stato finanziato con un mutuo dalla cassa depositi e presiti per circa 2,5 milioni di euro e il cantiere già avviato. Con un recente decreto del Ministero per le Infrastrutture e Trasporti, inoltre, è stata assegnata al Comune di Catania la somma ulteriore di 5.674.703,96 di euro per la realizzazione di nuovi alloggi sperimentali e progetti speciali per la riduzione del disagio abitativo, con altri due corpi scala di 8 alloggi ciascuno e altri 2 palazzine in altro lotto, sempre a viale San Teodoro, per realizzare altri 24 alloggi.
“Un nuovo contributo importante per Librino –ha ribadito il sindaco Stancanelli- affichè questa parte della città chiuda via via le tante pagine brutte come quella palazzo di cemento o questa di viale san Teodoro che per troppo tempo ne hanno segnato negativamente il destino. In questo caso abbiamo abbattuto l’immobile, a differenza di palazzo di cemento, perchè il deteriotamento del rudere era tale da non consentire il recupero come invece stiamo facendo con lo stabile di viale Moncada”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI