Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 06 Agosto 2020

“Geza Kertesz”: “Grande Allenatore del Catania Calcio e Grande Uomo”

ATT00399

 

Su iniziativa del vice presidente vicario del consiglio comunale Puccio La Rosa si è insediato questa mattina il comitato promotore delle iniziative tese a ricordare e rendere omaggio a “GEZA KERTESZ” , l'allenatore della prima promozione in B del calcio “rossazzurro” nel 1934 e che sfiorò la serie A l'anno successivo. Componenti del comitato, oltre a lo stesso La Rosa, sono: Alessandro Russo, Filippo Solarino, David Migneco, Antonietta Licciardello , Gianni Coppola, Salvatore Quartarone, Santo Privitera, Angelo Cocuzza, Tino Vittorio e Francesco Lamiani. Il comitato costituito – ha spiegato Puccio La Rosa -,oltre a sostenere la richiesta già presentata alla commissione comunale toponomastica di intitolazione di una via cittadina allo stimato e coraggioso uomo sportivo, intende operare per diffondere la conoscenza della storia umana di “GEZA KERTESZ” e per recuperare la memoria e la storia della nostra città. Dell’uomo “GEZA KERTESZ”, accanto infatti all’importante vicenda sportiva, - hanno spiegato Alessandro Russo e Filippo Solarino - occorre necessariamente ricordare l’altissimo valore morale e di coraggio civile, nei difficili anni del secondo conflitto mondiale, che lo portarono alla fucilazione nel proprio paese di origine, l’Ungheria, per mano della “Gestapo”. Ecco perché – hanno aggiunto Alessandro Russo e Filippo Solarino – attraverso convegni, mostre, incontri con le scuole intendiamo fare riscoprire alla città l’impegno e la vita di un grande uomo di sport fortemente legato a Catania. Attraverso il comitato costituito – commenta Puccio La Rosa – vogliamo recuperare alla memoria di tutti noi una vicenda umana che da più di sessant’anni è stata colpevolmente dimenticata dalla città di Catania e che se conosciuta consente di recuperare le tracce della Catania che fu e di piantare le “sementi” della città da costruire. GEZA KERTESZ costituisce, infatti, - prosegue La Rosa – una complessa e stupenda figura umana che nel nome del diritto alla vita, dei principi di orgoglio nazionale, dei valori dello sport e della dignità umana può ancora insegnare tanto. L’esempio di “GEZA KERTESZ” – conclude Puccio La Rosa – rappresenta un valore da trasmettere alle nuove generazioni e uno strumento per testimoniare il ruolo educativo e formativo dello sport.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI