Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 24 Gennaio 2022

Caltagirone - Nuovi alloggi a canone sostenibile

Caltagirone è uno dei 15 Comuni siciliani (l'unico in provincia di Catania) in cui saranno realizzati alloggi a canone sostenibile grazie al via libera dato dal Cipe (Comitato per la programmazione interministeriale) agli schemi di accordo di programma fra alcune regioni d'Italia - fra queste anche la Sicilia – e il ministero delle Infrastrutture. Nell'Isola saranno costruiti 602 alloggi, una cinquantina dei quali a Caltagirone, con il “social housing”, che significa edilizia sociale. E’ lo strumento con cui si va incontro alla domanda di alloggi di chi non ha una casa e paga con sempre maggiori difficoltà un canone d’affitto (o una rata di mutuo). Si tratta di una fascia di persone sempre più ampia che, pur non avendo i requisiti per vedersi assegnato un alloggio popolare, non possono però permettersi di pagare un canone d'affitto a prezzi di mercato. In questa “area grigia” si trovano famiglie monoreddito, lavoratori precari, famiglie monogenitoriali, giovani e anziani.

A Caltagirone le risorse “liberate” dal Cipe consentiranno investimenti per oltre 16 milioni di euro, che serviranno pure alla costruzione della nuova sede del Commissariato della Polizia di Stato, in località Cappuccini, in un terreno a fianco della “Via di fuga”.

Ancora in materia di social housing, altre risorse potrebbero giungere a Caltagirone grazie all'accordo di programma siglato fra il Comune e l'Iacp di Catania, mediante il quale l'Istituto autonomo case popolari conta di attingere, in prima battuta, nell'ambito dei fondi previsti dal Piano casa, a circa 6 milioni di euro, da destinare a un primo stralcio per l'edificazione di 50 alloggi.

“Inoltre – afferma l'assessore all'Urbanistica Domenico Palazzo - l'Iacp è in attesa della conferma ufficiale del finanziamento di un progetto del Comune di Caltagirone, interamente predisposto dal gruppo di progettazione dell'Utc, che prevede, con la somma di 3 milioni di euro, il recupero di altri 22 alloggi nei quartieri San Giorgio, Madonna del Ponte e Neve e la riqualificazione di strade e aree vicine. Si apre, quindi, un ulteriore strada per impiegare, attraverso l’attuazione di un programma straordinario di edilizia residenziale pubblica, ulteriori, consistenti risorse a beneficio del centro storico di Caltagirone”.

Il sindaco Francesco Pignataro evidenzia “l'utilità degli interventi in programma, che premiano la capacità di progettazione e di intercettazione di risorse esterne da parte del nostro Comune e ci permettono di centrare un doppio, rilevante obiettivo: dare risposta alla domanda di abitazioni a canone sostenibile (andando così incontro a una fascia crescente di cittadini) e riqualificare ulteriormente il centro storico. Capitolo a parte merita – aggiunge il sindaco - il Commissariato, che con le somme che ci saranno messe a disposizione, potrà finalmente trovare una sede adeguata”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI