Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 08 Maggio 2021

Domenica 9 maggio la gara…

Mag 03, 2021 Hits:184 Crotone

Un autore a casa tua: Un…

Mag 03, 2021 Hits:180 Crotone

Crotone entra nella Rotta…

Apr 30, 2021 Hits:216 Crotone

Cavallo (Lega): "Par…

Apr 24, 2021 Hits:311 Crotone

Istituto Lucifero: Si con…

Apr 24, 2021 Hits:306 Crotone

L'Istituto Ciliberto alla…

Apr 24, 2021 Hits:294 Crotone

Prosegue "Un autore …

Apr 23, 2021 Hits:381 Crotone

Un messaggio di pace che …

Apr 06, 2021 Hits:656 Crotone

Palazzo della Cultura: sino all’'8 novembre l’a mostra fotografica di Jean-Pierre Chonavel

La forza della luce, il mistero dell’ombra, i riflessi sull’acqua, una visione della strada colta da angolazioni differenti, l’illusione di poter fermare il tempo. Questo e tanto altro è racchiuso nella mostra “Reflets, ombres et lumieres…” che il fotografo francese  Jean-Pierre Chonavel propone nel Palazzo della Cultura sino all’8 novembre.

 L’esposizione, ricca di 58 scatti tra immagini a colori e in bianco e nero, è stata inaugurata dall’artista alla presenza dell’assessore alla Cultura, Barbara Mirabella: “Con il perdurare dell’emergenza sanitaria l’industria culturale è stata duramente colpita – ha sottolineato l’assessore – noi siamo qui per dire che tra le iniziative culturali e il Covid 19 c’è una convivenza non semplice, ma neppure impossibile. La rassegna inaugurata è un atto di coraggio e di speranza. Abbiamo adottato tutte le linee guida per la prevenzione e il controllo del coronavirus nei luoghi di cultura e speriamo che, con le giuste accortezze, la comunità catanese continui a nutrirsi di arte e bellezza”.

E’ stato lo stesso autore a presentare le immagini esposte, attimi di vita quotidiana e foto in studio, strade e volti di Parigi e Catania in un connubio poetico e dirompente: “In qualsiasi parte del mondo – ha detto Chonavel -  gli uomini che si incontrano per strada mi hanno sempre affascinato per la loro diversità nei loro occhi, nelle espressioni o nelle rughe del viso la leggibilità è la stessa. A Parigi sono sempre stato colpito dai senzatetto che ogni giorno trovano il coraggio di andare avanti, a Catania è soprattutto nei mercati che cerco questo sguardo e questo passato di uomini dalla vita dura che cerco di salutare a modo mio”.

La mostra è stata visitata anche dalla responsabile della Fondazione Bellisario Sicilia, Marcella Cannariato, insieme alla referente di Catania, avvocato Silvia Dragotta, e la dottoressa Marilisa Pogliese.

L’apertura al pubblico, con ingresso gratuito, è prevista fino all'8 novembre, tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI