Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 25 Maggio 2018

Primavera dello sport: Bianco, "Un'autentica rinascita"

"Si tratta di una primavera sportiva eccezionale da ogni punto di vista, che non c'è mai stata finora a Catania: un'autentica rinascita".

Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco presentando ai giornalisti, nella Sala Giunta di Palazzo degli elefanti, insieme con i suoi delegati per le discipline sportive, Enzo Falzone e Orazio Arancio, e gli organizzatori, il ricchissimo programma de "La Primavera dello Sport".

La manifestazione infatti prevede eventi sportivi che Catania ospiterà da aprile a giugno, con una grande concentrazione di appuntamenti nel mese di maggio: una al giorno. Con più di venti discipline rappresentate, manifestazioni di altissimo livello e una forte valenza sociale, "La Primavera dello Sport" darà un grande spazio all'aspetto emozionale delle attività sportive.

Bianco ha innanzitutto ringraziato Arancio e Falzone, "due persone che hanno una vera passione per lo sport" e ha poi elencato alcuni dei principali appuntamenti come il Giro d'italia, la Corri Catania, Telethon, la presenza a Catania di straordinari campioni del calibro di Adriano Panatta e Yuri Chechi, e la festa organizzata per celebrare il quarantesimo anniversario dello scudetto della Paoletti.

"La pallavolo - ha detto - è la mia grande passione e provo emozione nel ripensare a quel titolo italiano della Paoletti".

"Lo sport - ha aggiunto il Sindaco - per una città è civiltà, è vita, è sviluppo di senso civico. Per questo l'esperienza delle scuole che aprono non solo ai ragazzi anche al di fuori dell'orario delle lezioni, ma ai quartieri le proprie strutture sportive, dà il senso di una città che diventa una capitale dello sport".

"Quando cinque anni fa mi sono insediato come sindaco - ha sottolineato Bianco - la situazione degli impianti, vista la gravissima crisi economica dell'ente, era veramente penosa. Abbiamo fatto degli sforzi in questi anni e la situazione è migliorata in maniera significativa. Ma adesso abbiamo avuto una straordinaria novità: siamo riusciti a far passare il principio che possiamo utilizzare una parte delle risorse aggiuntive che siamo riusciti a convogliare su Catania anche per le manutenzioni straordinarie e per la messa in sicurezza degli impianti sportivi. Avremo presto, dunque, ulteriori miglioramenti".

"Lo sport - ha detto dal canto suo Falzone - è uno dei legami più forti che sia possibile immaginare con il territorio. Catania ha tutte le possibilità, paesaggistiche, climatiche, professionali e umane per rappresentare una vetrina dello sport, anche a livello internazionale, per 365 giorni l'anno. 'La Primavera dello sport' nasce con questo intento. Riunire in un unico grande spettacolo, una serie di eventi che ci accompagneranno nei prossimi due mesi. E in maggio ogni giorno potremo vivere in città una manifestazione, un appuntamento con lo sport e i suoi protagonisti. Ci saranno tre eventi internazionali e molti altri a livello nazionale e locale. Una primavera da vivere in tutti i sensi, attraverso quello che Catania e lo sport possono offrire".

"Un'occasione da sfruttare - ha aggiunto Arancio - per risvegliare quell'orgoglio di essere. Ovviamente in questi mesi, con il sindaco Enzo Bianco e con l'altro delegato allo Sport Enzo Falzone, non si è lavorato solo sugli avvenimenti sportivi ma anche sull'impiantistica. In quest'ottica sono stati pianificati interventi in particolare su quelli di calcio e il rifacimento di alcuni spazi pubblici, i cosiddetti playground, la ristrutturazione del vandalizzato PalaGalermo, il campo da rugby di Librino con la Club House incendiata alcuni mesi fa. Grazie agli interventi annunciati oggi dal sindaco stiamo lavorando alla ristrutturazione del Benito Paolone e della Piscina di Nesima. Abbiamo inoltre un progetto per il Parco Gioeni come Parco dello Sport, come quello delle maggiori città europee, in cui praticare dieci discipline diverse e più".

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI