Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 21 Agosto 2018

Forever young: Enzo Fogli…

Ago 06, 2018 Hits:1148 Crotone

Giornate del Cinema Lucan…

Lug 31, 2018 Hits:840 Crotone

Il calabrese Francesco Sa…

Lug 30, 2018 Hits:930 Crotone

Galà della moda: il Rotar…

Lug 24, 2018 Hits:1158 Crotone

I grandi del cinema per l…

Lug 24, 2018 Hits:1105 Crotone

A Crotone la IV edizione …

Lug 19, 2018 Hits:1309 Crotone

Michele Affidato alla pre…

Lug 18, 2018 Hits:1183 Crotone

Giancarlo Cerrelli, Segre…

Lug 13, 2018 Hits:1398 Crotone

Sindaco Bianco, domenica a Librino, Municipio aperto e Lungomare liberato

"Una bella domenica di sole, con tanti appuntamenti a Catania". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco che stamattina si è recato nella parrocchia Resurrezione del Signore di Librino per consegnare con i Lions un canestro da basket, poi ha presenziato nel Palazzo degli elefanti all'applaudito concerto del Red Quartet annunciando per la primavera la ripresa del Municipio aperto, e ha concluso passando dal Lungomare liberato per una visita all'Autobook del Comune e una passeggiata tra le famiglie e ragazzi e bambini in maschera.

"Nella parrocchia Resurrezione del Signore - ha detto Bianco - c'è una Comunità straordinariamente forte, coesa, carica di sentimento religioso ma anche civile. Qui opera un parroco giovane e bravissimo, don Salvo Cubito. E proprio nello spazio davanti la chiesa abbiamo consegnato, insieme all'avv. Francesco Pistorio, presidente del Lions club Faro Biscari, e all'assessore al Decoro urbano Salvo Di Salvo, un canestro per il basket con il quale i ragazzi del quartiere potranno giocare. Un altro piccolo segno d'attenzione per quel meraviglioso quartiere che è Librino".

Il canestro è stato donato dal Lions club e l'Amministrazione comunale, in accordo con la Parrocchia e i ragazzi della Casa del Volontariato di Librino, hanno scelto il luogo in cui farlo installare, su progetto dell'Ufficio Decoro urbano, dagli operai del Settore Manutenzioni, che hanno prima approntato una base di cemento per fissarlo al terreno.

"Subito dopo - ha aggiunto il Sindaco - sono andato in piazza Duomo, pieno di cittadini venuti, in occasione dell'ultima domenica con il Municipio aperto, a visitare il Palazzo degli elefanti e a seguire, con l'assessore alla Cultura Orazio Licandro, un concerto, quello del Red Quartet, applauditissimo. In Municipio ho annunciato che in primavera ripeteremo questa esperienza così gradita ai cittadini di aprire il Palazzo degli elefanti per quattro domeniche".

Fin dalle dieci del mattino, grazie alla collaborazione tra l'Associazione guide turistiche Catania, si sono susseguite le visite gratuite per i cittadini che volevano scoprire i tesori d'arte ospitati nella "Casa dei Catanesi". Dopo le 11, nel Salone Bellini, ha preso il via il concerto del Red Quartet, formato da Maria Luisa Sacco (arpa), Marianna Musumeci  (violino), Valentina Scuto (violoncello) e dalla soprano Carla Basile.

Sono state eseguite musiche di Ashram (Tango para mi padre y marialuna), Coldplay (Viva la vida), Edoardo Di Capua (I te Vurría vasá), Rodolfo Falvo (Dicitancello vuie), Stanislao Gastaldon (Musica proibita), Mauro Giuliani (Alle mie tante lagrime; Confuso, smarrito; Par che di giubilo), Mikhail Glinka (Romance), Georg Friedrich Händel (Lascia ch'io pianga), Astor Piazzolla (Libertango), Dmitri Shostakovich (Walzer n. 2) e Franz Schubert (Ave Maria; Heidenroslein; Serenata).

"Infine - ha concluso il sindaco Bianco - sono andato a godermi il sole al Lungomare liberato. Nell'Autobooks ho incontrato allievi e docenti della quarta A del Liceo Vaccarini, impegnati in un progetto di alternanza scuola-lavoro. E pensare cos'era prima questa strada, soffocata dalle automobili, oppressa anche la domenica dai rumori e dai fumi del traffico, e vedere com'è oggi, con la pista ciclabile e la felicità della gente, i ragazzi in maschera, le famiglie che si incontrano e si salutano, mi riempie di gioia. Questa è la città che amo".

Nell'Autobooks grande successo dell'appuntamento con la Fita (Federazione Italiana Teatro Amatori), con un nuovo reading studiato per l'occasione: alcuni brani drammatizzati tratti dagli scritti del folklorista Serafino Amabile Guastella, che studiò le tradizioni popolari carnevalesche.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI