Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 25 Maggio 2018

Sant'Agata: dibattito su "Violenza: una storia lunga secoli… e oggi?"

La vicenda della martire Sant'Agata ha ispirato "Violenza: una storia lunga secoli… e oggi?", incontro organizzato nell'auditorium Marchesi del Palazzo della Cultura da Soroptimist e Fidapa e patrocinato da Comune e Comitato per i festeggiamenti agatini. E coinvolgere club e associazioni nella Festa, ha sottolineato il presidente del Comitato, Francesco Marano - intervenuto con la componente Teresa Di Blasi -, ha significato attualizzare il messaggio di Agata, "donna libera - ha detto monsignor Gaetano Zito, vicario episcopale per la Cultura -, che ha scelto il martirio per affermare la propria dignità".
Il dibattito, coordinato dalla presidente del Soroptimist Maria Silvia Monterosso, si è poi allargato al tema della violenza sulle donne nelle sue varie forme con particolare attenzione alla realtà catanese, dove il club service ha realizzato, nella Caserma dei Carabinieri di piazza Verga, un'Aula d'ascolto per accogliere le donne nel delicato e doloroso momento della denuncia. E il capitano Stefano Santuccio ha illustrato il lavoro quotidianamente svolto dall'Arma per contrastare la violenza di genere puntando sulla formazione del personale e sull'approccio psicologico ed empatico con le vittime.
Di particolare rilievo, nel corso dei lavori, l'intervento del procuratore aggiunto di Catania Marisa Scavo, che ha illustrato l'impegno del pool contro la violenza da lei diretto, all'avanguardia per metodologia d'indagine e diretto prima di tutto alla protezione della Donna puntando sulla prevenzione. Di grande importanza, sotto il profilo del mutamento culturale, anche il lavoro svolto nelle scuole. E la presidente della Fidapa Gabriella Grimaldi, ha parlato dell'esperienza del club service in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne svolta proprio in un istituto scolastico, diffondendo i valori del rispetto e invitando i ragazzi a segnalare situazioni anomale o a rischio.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI