Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 20 Novembre 2017

Architetti, tour istituzionale del neo presidente

Avviare un’organizzazione degli uffici basata sull’efficienza e sul miglioramento del processo d’informatizzazione, tenere alta l’attenzione sulla sicurezza sismica, valorizzare e mantenere integra l’identità e la storia della città di Catania e del suo territorio provinciale. Sono questi i temi primari che hanno fatto da sfondo agli incontri istituzionali avviati dal neo presidente dell’Ordine degli Architetti di Catania Alessandro Amaro - accompagnato da una rappresentanza del Consiglio - con la Protezione Civile e il Genio Civile del capoluogo etneo.

«Tali confronti permettono di fare il punto sullo stato dell’arte e siglare nuove sinergie – afferma il presidente Amaro - che consentono di operare concretamente a beneficio dell’intero territorio, di discutere le linee d’indirizzo utili a definire un rapporto costruttivo tra la nostra categoria professionale e gli enti territoriali. Vogliamo essere interlocutori attivi per affrontare con spirito positivo i temi per migliorare la qualità dei progetti per le nostre città, condividendo strategie e offrendo nuovi spunti e linee-guida in ottica propositiva».

Per valutare soprattutto le criticità in tema di sicurezza è necessario infatti un continuo dialogo tra professionisti e attori istituzionali che riesca a mettere in campo teoria e pratica, formazione ed esperienza al fine di trasformare le idee in atti concreti. Lo sanno bene gli architetti che nell’ambito della prevenzione antisismica intendono avviare nuovi percorsi virtuosi attraverso una pianificazione sinergica discussa durante gli incontri con i dirigenti della Protezione Civile Giovanni Spampinato (capo servizio Sant’Agata li Battiati) e Salvatore Lizzio (capo servizio di San Giovanni La Punta).

«La presentazione delle pratiche antisismiche deve, tuttavia, essere supportata da un miglioramento del processo di digitalizzazione -  spiega Alessandro Amaro - che permetta di abbattere i costi di gestione d’archivio e di velocizzare le procedure anche per tutte le altre documentazioni che riguardano i progetti». Su questo fronte la collaborazione siglata durante l’incontro con l’ingegnere capo del Genio Civile di Catania Salvatore Gabriele Ragusa ha permesso di evidenziare le attuali criticità in materia. Le prossime riunioni periodiche insieme alle rappresentanze delle altre categorie tecniche contribuiranno ad una migliore funzionalità dei canali di comunicazioni e del sistema burocratico.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI