Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Novembre 2020

La provincia co-finanzia il primo corso di alfabetizzazione alla lingua italiana per gli immigrati

corso_imm_7

 

“Io parlo italiano” questo il nome del corso di alfabetizzazione alla lingua italiana presentato stamane – durante la conferenza stampa tenutasi nel Centro Direzionale Nuovaluce – organizzato dalla CISL, in collaborazione con L’ANOLF e cofinanziato dalla Provincia Regionale di Catania. Già dal 28 Aprile, per una durata di 120 ore distribuite in 2 o 3 incontri settimanali, i 20 immigrati che hanno presentato richiesta (le iscrizioni sono ancora aperte fino ad un numero massimo di 25), potranno iniziare a frequentare le lezioni gratuitamente. Un supporto utile sia alle imprese che ai privati che necessitano di regolarizzare la permanenza sul territorio dei propri dipendenti immigrati: “I destinatari, di diversa nazionalità ed in possesso dei documenti validi, grazie al conseguimento dell’attestato, potranno ottenere la documentazione utile alla permanenza regolare nel territorio italiano – ha affermato l’assessore provinciale alle Politiche attive e del lavoro Francesco Ciancitto - riteniamo che, in merito alle competenze dell’assessorato, questo nuovo progetto riesca a dare, ai migranti presenti sul territorio, pari condizioni di accesso al sapere e soprattutto rafforzi l’educazione interculturale e l’integrazione sociale verso l’obiettivo comune di rendere molto più semplice, sicuro ed efficace il processo di coesione per tutti i cittadini”. La frequentazione è obbligatoria e le dispense e il materiale didattico saranno fornite gratuitamente. Si tratta di piccoli interventi che possono però raggiungere grandi risultati, come sottolinea il segretario generale della CISL di Catania Alfio Giulio: “Speriamo che questo tipo di iniziativa riesca a porsi come d’esempio per affrontare i problemi dell’immigrazione.  Piccoli passi che vanno incontro alle esigenze reali delle persone e che, per questo, vanno alimentati e sostenuti”. Presenti in conferenza anche Anastasia D’Amico di CISL e il co-presidente di ANOLF Carmen Dumitrescu che ha illustrato le finalità del progetto. La prima fase delle lezioni sarà incentrata sull’insegnamento della lingua italiana, scritta e parlata ma non mancheranno nozioni sul funzionamento dello Stato e degli Enti locali, sulla sanità, sui servizi alla persona e sulle organizzazioni. Oltre alla lingua, infatti, questi corsi introduttivi spesso evidenziano anche l’importanza di fornire agli immigrati orientamento sociale e conoscenze sul funzionamento e sui valori della società.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI