Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 25 Novembre 2020

Gravi disagi per il mancato rinnovo dei Co.Co.Co. della facoltà di architettura di Siracusa

Il mancato rinnovo dei contratti Co. Co. Co., stipulati dalla facoltà di architettura di Siracusa, sta

generando un malcontento diffuso tra gli studenti che, per questo motivo, hanno visto venir meno servizi essenziali per il completamento del loro corso di studi.

 

Ad essere chiusa infatti la segreteria didattica ed il sito web della facoltà, ormai mezzo indispensabile non solo per la consultazione e la prenotazione degli esami, ma anche perché strumento quotidiano di scambio e comunicazioni tra docenti e studenti. Mentre il servizio di biblioteca sarà ridotto.

 

I lavoratori Co.Co.Co. chiedono solidarietà ed aiuto  ai rappresentanti di facoltà per garantire il servizio pubblico svolto fino ad ora con efficienza e costanza, un servizio necessario per il normale svolgimento dell’attività didattica.

 

Dopo un incontro tenutosi ieri pomeriggio, presso la sede della facoltà, gli studenti, indignati e preoccupati, chiedono garanzie per il loro futuro ritenendo assurdo che, una facoltà di grande rilevanza come Architettura, rimanga priva dei servizi indispensabili per qualunque università o ente pubblico.

In una nota i rappresentanti Andrea Maiorana e Gianluca Emmi, si chiedono“Che fine abbiano fatto i soldi delle tasse universitarie che, tra l’altro, proprio in quest’anno accademico, hanno subito un aumento di circa il 40% all’anno precedente”. Tasse più alte e meno servizi?”

 

Anche il capogruppo al CNSU Erio Buceti esprime la sua disapprovazione al riguardo, affermando che “Non è ammissibile che ogni cambiamento debba sempre ricadere sugli studenti, i quali, già sopportano carichi di lavoro onerosi. Tra l’altro, in una sede decentrata come quella di Siracusa, la chiusura del sito web della facoltà, comporta un disagio massimo per tutti coloro che, per reperire qualsiasi informazione, sono costretti a recarsi direttamente all’università.

La cosa peggiore è che la facoltà avrebbe i fondi per poter continuare a garantire questi servizi per gli studenti, solo che, evidentemente per motivi di organizzazione interna, non ci si è ancora messi d’accordo con la controparte, generando questa mancata gestione, con conseguenze disastrose per gli studenti”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI