Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 17 Agosto 2017

Servizi ai ragazzi disabili delle scuole medie superiori, torna in vigore il vecchio regolamento

"Sospendo il nuovo atto, torna in vigore il regolamento usato in questi ultimi anni, sospendo quello decretato a maggio e subito sarà avviato un tavolo di confronto con tutti gli interessati". Così il sindaco della Città Metropolitana di Catania, Enzo Bianco, incontrando i sindacati, le associazioni e le cooperative sociali che si occupano dei ragazzi disabili delle scuole medie superiori. 

La richiesta avanzata al Sindaco Metropolitano era quella di sospendere il regolamento approvato a maggio, prima del suo insediamenti che non aveva visto un adeguato confronto con le parti sociali e che, secondo sindacati, associazioni e cooperative sociali, avrebbe potuto creare difficoltà nell'organizzazione dei servizi.

Dopo avere ascoltato un'articolata relazione sulla vicenda, il sindaco Bianco ha subito comunicato ai presenti la decisione di sospendere l'attuale regolamento, di tornare subito a quello preesistente per l'attuale anno scolastico e di creare un tavolo di confronto per redigere nella massima condivisione il nuovo regolamento che dovrà tenere conto delle leggi, della trasparenza e di un efficiente erogazione dei servizi per chi soffre e per le loro famiglie.

La decisione del sindaco Bianco è stata accolta con molta soddisfazione sia dai rappresentanti sindacali sia dalle associazioni sia delle cooperative. Oltre,ai ringraziamanri per l'atteggiamento di apertura da parte del sindaco Bianco e la disponibilità mostrata, è stato espresso grande apprezzamento da tutti i presenti. In particolare, Cgil, Cisl e Uil "plaudono alla decisione del sindaco e chiedono che al tavolo permanente ci sia anche l'Ufficio Scolastico Provinciale".

"L'argomento in discussione è delicato - ha detto Enzo Bianco -. Non è un atto amministrativo ordinario e, poiché ha un grande rilievo, il capo dell'amministrazione ha il dovere di assumersi le responsabilità anche sugli atti precedenti l'insediamento. Annuncio che da questo momento sospendo l'efficacia dell'atto che è stato assunto e ritorna quindi in vigore la situazione preesistente. Avvio una consultazione su questi temi con tutti i soggetti coinvolti anche chiedendo un parere preventivo all'Anac data la delicatezza della materia. Creeremo un tavolo permanente che ci consenta di arrivare ad una soluzione adeguata nel rispetto della legge. Nel frattempo coinvolgerò i sindaci della Città Metropolitana su queste delicate questioni. Intanto andiamo avanti con la situazione preesistente. Massima attenzione nei confronti dei ragazzi - ha concluso Enzo Bianco - e piena disponibilità ad un confronto permanente che ci consenta di arrivare ad un regolamento che rispetti le leggi vigenti e soddisfi le esigenze di chi ha bisogno di aiuto".

Presente all'incontro l'assessore ai Servizi Sociali del Comune di Catania, Angelo Villari.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI