Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 16 Luglio 2020

Evitare le malattie sessuali con un comportamento responsabile

«Le malattie sessualmente trasmissibili costituiscono un serio problema di salute pubblica in tutto il mondo, con un trend in continuo aumento, considerando anche la maggiore mobilità, l’aumento della tendenza ad avere rapporti sessuali con più partners e l’abbassamento d’età nell’approccio sessuale. Una delle categorie più a rischio, infatti, è quella dei giovani adolescenti. Il controllo di queste malattie è una delle priorità dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: la strategia adottata si basa soprattutto sulla prevenzione, con la promozione di comportamenti sessuali responsabili. L’educazione e il counselling devono comunque essere accompagnati anche a misure di identificazione delle persone infette che non mostrano sintomi e dei loro partner sessuali». Queste le parole del direttore generale dell’Asp Catania, Giuseppe Calaciura intervenuto al simposio AOGOI-AGITE su “Le malattie sessualmente trasmesse: prevenzione e approccio clinico-diagnostico”, che si è svolto nei giorni scorsi presso l’Hotel Parco degli Aragonesi, grazie al supporto di Giuseppe Camilleri e Arcangelo Sinatra, dirigenti medici dell’Asp di Catania.

L’evento, che ha riunito ginecologi, ostetriche, biologi e microbiologi, ha visto l’intervento del presidente dell’‘Ordine dei medici di Catania Ercole Cirino; del direttore generale dell’Azienda ospedaliera Garibaldi Angelo Pellicanò; del coordinatore sanitario territoriale dell’Asp etnea Franco Luca; della prof.ssa Giovanna Tempera in rappresentanza del Magnifico Rettore dell’Università di Catania; del segretario nazionale della Fimmg Domenico Grimaldi; del vicepresidente della Sigo (Società italiana di ginecologia e ostetricia) Paolo Scollo; dei segretari regionale e provinciale dell’Aogoi (Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani), rispettivamente Giuseppe Ettore e Rosario La Spina e del direttore della Clinica Ostetrica dell’Università di Catania (Policlinico) Antonio Cianci.

L’evento formativo, che ha registrato grande partecipazione, ha visto il susseguirsi di interessanti e qualificate relazioni scientifiche sulle più recenti acquisizioni nella prevenzione, diagnosi e cura delle malattie a trasmissione sessuale. «E’ emersa - spiega Giuseppe Camilleri, segretario provinciale Agite di Catania) - l’importanza delle malattie sessualmente trasmesse nella gestione clinica integrata Territorio-Ospedale-Università, sottolineando il significativo ruolo del medico di medicina generale, nel rispetto dei principi organizzativi ed operativi definiti dal Piano sanitario regionale. Prendendo atto dell’emergente impatto sociale di queste malattie, di cui si è registrato un sensibile incremento negli ultimi anni per l’abbassamento dell’età del primo rapporto sessuale, per l’immaturità del sistema immunitario, per la promiscuità sessuale ma anche per la difficoltà di accesso o uso scorretto dei contraccettivi di barriera (preservativo), è estremamente importante una sempre più determinata sensibilizzazione alla prevenzione, nell’interesse della coppia, al fine di rimuovere le inevitabili ricadute negative sulla fertilità o sul nascituro nel caso di gravidanza».

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI