Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 22 Gennaio 2022

I Quatrio, dal Bellini a Classica & Dintorni con Mozart, Haydn e Devienne

L’incanto tutto settecentesco dei Trii Londinesi per flauto, violino e violoncello di Haydn aprirà lunedì 11 aprile (ore 21) al Centro Zo il terzo appuntamento di Note di Primavera, la mini-rassegna di Classica & Dintorni, il Festival Internazionale di Musica da Camera che, cominciato il 28 marzo scorso, si concluderà il 27 aprile. Sulla scena saranno quattro maestri dell’orchestra sinfonica del Teatro Massimo Bellini di Catania. Si chiamano Quatrio e da alcuni anni, accanto all’attività principale nella compagine orchestrale dello storico teatro catanese, si dedicano alla musica da camera.

Sono la flautista Nunziata De Francesco, i violinisti Alessandra Borgese e Simone Paradiso, il violoncellista Gerardo Maida. Come annunciato, per Classica & Dintorni saranno impegnati in due formazioni. Dapprima con un solo violino per i “Trii Londinesi” di Haydn, nella seconda parte del concerto, invece, interverrà anche il secondo violino per il Quartetto op. 11 n° 1 di François Devienne, compositore e insegnante di flauto nel Conservatorio di Parigi e che, per la grazia e l’equilibrio di alcune sue partiture si è guadagnato il soprannome di “Mozart francese”. Il “Genio salisburghese”, infine, Wolfgang Amadeus Mozart siglerà la serata con due quartetti per violini, violoncello e flauto interpretati dai Quatrio. Il prossimo concerto lunedì 18 aprile con i Nakaira, il gruppo pan-mediterraneo reduce da un concerto tenuto nelle scorse settimane a un festival di world-music in Norvegia. In programma musiche tradizionali di Sicilia, Tunisia, Turchia, Palestina, Galizia, Grecia e Balcani.

Quest’anno l’Associazione Culturale Darshan ha legato la stagione concertistica 2011 a un progetto di solidarietà promosso dalla onlus “Trapani per il Terzo Mondo”, un’organizzazione senza fini di lucro presieduta da Antonio Cusenza e composta da medici siciliani, in servizio o in pensione, impegnati da cinque anni in missioni umanitarie in Madagascar dove chirurghi, anestesisti, dentisti e pediatri assistono la popolazione, priva dell’adeguata assistenza sanitaria. L’ultima iniziativa è “Un Nome per un Mattone”, un progetto legato alla costruzione di una nuova scuola a Maromandia-Ambanja (Madagascar). Per partecipare basta acquistare simbolicamente uno o più mattoni (ognuno costa 5 euro) con cui sarà costruita la scuola. Mattoni che, a memoria del gesto solidale, riporteranno il nome del donatore. I medici volontari di “Trapani per il Terzo Mondo” forniranno a margine dei concerti di Classica & Dintorni tutte le informazioni utili per aderire al progetto umanitario. Ulteriori informazioni sul sito www.trapaniperilterzomondo.it.

 

 

“Note di Primavera”, l’ultimo concerto

Quinto e ultimo concerto della mini rassegna “Note di Primavera” quello del trio barocco Classico Terzetto Italiano che il 27 aprile proporrà un programma di autori del Settecento come l’austriaco Joseph Weigl, contemporaneo di Mozart e Salieri, il tedesco Joseph Küffner, contemporaneo di Beethoven e l’italiano Ferdinando Carulli, cui si deve gran parte del repertorio chitarristico italiano, che rivisita la “Gazza ladra” di Gioacchino Rossini.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI