Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 18 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:332 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1135 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1871 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1407 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1381 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1354 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1624 Crotone

Seconda edizione summer school di Belpasso sull’Economia dell’ambiente e delle risorse naturali

Alluvioni, ondate di calore, siccità, cicloni, uragani. Fenomeni naturali che da qualche tempo si verificano con maggiore e preoccupante frequenza, interessando vaste e diverse aree geografiche del pianeta e provocando non solo rilevanti danni economici alle infrastrutture, ai sistemi socio-economici e agli ecosistemi ma anche ingenti perdite di vite umane.

È incentrata su questi argomenti la seconda edizione della “International summer school sull’Economia dell’ambiente e delle risorse naturali”, che si svolgerà a Belpasso, dal 4 al 10 settembre 2011.

 

La scuola di formazione intensiva - rivolta a dottorandi di ricerca e a giovani ricercatori e realizzata dalla facoltà di Agraria dell’Università di Catania, dalla Fondazione Eni “Enrico Mattei” e dall’Associazione europea degli economisti ambientali, e sostenuta finanziariamente dal Comune di Belpasso – affronterà quest’anno il tema dei disastri naturali, focalizzando l’attenzione sulla vulnerabilità dei sistemi socio-economici, territoriali e dell’ambiente, e delle strategie di adattamento alle attuali e future condizioni del clima globale, potendo così aiutare a minimizzare i danni provocati dagli eventi naturali estremi.

 

Le attività scientifiche sono coordinate dal prof. Giovanni Signorello, ordinario di Valutazione ambientale e responsabile della Struttura didattica integrata “Tutela e gestione del territorio e dell’ambiente” della facoltà di Agraria di Catania, e da Jaroslav Mysiak, ricercatore della Fondazione Eni “Enrico Mattei” e del Centro euromediterraneo per i cambiamenti climatici. Le domande di ammissione dovranno essere inviate entro il 15 maggio 2011, per essere selezionati bisogna iscriversi attraverso il sito internet dedicato, all’indirizzo www.feem-project.net/belpasso_2011.

 

Le lezioni saranno tenute autorevoli e qualificati esperti della materia, tra cui Andrew Parnell, professore alla School of Mathematical Sciences dell’University College di Dublino, che introdurrà gli studenti al tema generale degli eventi naturali estremi; Reinhard Mechler, ricercatore all’International Institute for Applied Systems Analysis (Austria), analizzerà invece gli effetti macroeconomici provocati dagli eventi naturali estremi; Ana Iglesias e Alberto Garrido, del Research Centre for the Management of Agricultural and Environmental Risks (Universidad Politécnica di Madrid, Spagna), presenteranno le metodologie di stima dei costi economici prodotti dalle siccità e dalle alluvioni, mentre Robert Mendelsohn, professore alla Yale School of Forestry & Environmental Studies (Usa), esaminerà la relazione tra i cambiamenti climatici e i danni causati dai cicloni tropicali. A parlare degli effetti dei cambiamenti climatici sui sistemi agrari sarà Michael Hanemann, professore all’University of California di Berkeley (Usa), mentre Jaroslav Mysiak affronterà il tema della resilienza e della vulnerabilità socio-economica ai disastri naturali.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI