Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 05 Agosto 2021

Med Photo Fest 2015, Catania capitale per un mese della fotografia d'autore

lillo rizzo 1-Sagrado Perù

Dal 1° al 29 novembre Catania accenderà i riflettori sulla fotografia d'autore con la settima edizione del Med Photo Fest. La kermesse internazionale - che è partita da Modica e farà tappa anche a Scicli, Noto e Siracusa - offrirà nel capoluogo etneo un cartellone ricco di eventi, mostre di fotografi italiani e stranieri, seminari e dibattiti con maestri della comunicazione visiva e fotografica, presentazioni di libri e workshop.

Si comincia domenica 1° novembre alle ore 18.00 nella Galleria - sala conferenze Agorà del Centro Borghetto Europa (Livello -1 di piazza Europa) con la presentazione del libro fotografico “Storia di un’amicizia” di Giuseppe Leone (Postcart Edizioni). «Peppino Leone - ha scritto Salvatore Silvano Nigro nella postfazione del volume - è un personaggio leggendario. È un uomo-archivio. Il suo ritratto è di scuola arcimboldesca, con brani di paesaggio, strumenti rituali, copertine di libri. La letteratura lo ha adottato, e alla letteratura ha aperto il teatro del suo mondo fatto di lastre fotografiche. Si è accompagnato con Antonino Uccello e Danilo Dolci, con la cantante popolare Rosa Balistreri e lo scrittore-filosofo Sebastiano Addamo, con Sciascia, Bufalino, Consolo. Con essi ha viaggiato dentro il loro mondo. Insieme a loro, spalleggiato da Enzo e da Elvira Sellerio, ha percorso gli orizzonti dei paesaggi siciliani, le soglie delle tante realtà antropologiche e di tutte le cerimonie sacre e profane». Il libro racconta vite unite dall'arte, dalla letteratura e da un forte legame personale, attraverso i ricordi e gli scatti del celebre fotografo ragusano. Ne discuteranno con l'autore Giuseppe Prode, Rosalba Galvagno, Pippo Pappalardo e Claudio Corrivetti .

Si proseguirà sabato 7 novembre, da Agorà con quattro eventi. Alle ore 16.00 l'inaugurazione della mostra “Sagrado Perú ” di Lillo Rizzo, un reportage fotografico sulla religiosità del paese latinoamericano, dove antiche ritualità andine e cattoliche si integrano e si confondono; a seguire la doppia inaugurazione delle mostre dei portfolio delle siciliane Valeria Tomaselli (”Questa non è una porta”) e Gaia Aprile (“Io, luci e ombre”); le tre esposizioni potranno essere ammirate fino al 22 novembre: visite da domenica a giovedì, ore 8.00-21.00; venerdì e sabato, ore 8.00-24.00. Alle ore 18.00, infine, la sala conferenze ospiterà la presentazione del nuovo magazine di fotografia “EyesOpen” a cura di Barbara Silbe e Manuela Cigliutti .

Martedì 10 novembre alle ore 18.00 nel Centro di Arti Visive Sikanie (Piazza Duca di Genova 18/A) sarà inaugurata la mostra del progetto collettivo “OCOLOY” a cura di Pippo Pappalardo. Il titolo è l’acrostico di “One Camera One Lens One Year”, un programma sviluppato dai soci del Centro, che per un anno hanno utilizzato una sola macchina fotografica e un solo obiettivo. Gli scatti così realizzati saranno esposti da Sikanie fino al 29 novembre. 

La manifestazione proseguirà nei giorni successivi con altri eventi (il programma integrale è consultabile su: http://issuu.com/grafichedellerba/docs/programma_mpf_2015)

Il Med Photo Fest è organizzato dall'Associazione culturale Mediterraneum sotto la direzione artistica di Vittorio Graziano, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dell’Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana, e di numerose istituzioni pubbliche e private, tra cui l'Università degli studi di Catania, la Società Aeroporto Catania e l'Autorità Portuale di Catania.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI