Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 17 Settembre 2019

Martina Casaccio: un sogn…

Set 13, 2019 Hits:141 Crotone

Ad Hannam il progetto I l…

Set 04, 2019 Hits:356 Crotone

La Madonna di Czestokowa …

Ago 30, 2019 Hits:493 Crotone

Magna Grecia film Festiva…

Ago 23, 2019 Hits:665 Crotone

Prestigioso incarico all’…

Lug 24, 2019 Hits:1531 Crotone

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:1411 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:5132 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1802 Crotone

Caltagirone presente a Roma per la mostra “regioni e testimonianze d’italia”

Giovanni Patti, diretttore del Museo, sorveglia l'imballaggio della Dama del Museo

 

Tre capolavori dell’arte ceramica calatina saranno esposti a Roma,  da oggi sino al 3 luglio,  nella  mostra  “Regioni e Testimonianze d’Italia”   ospitata  nel monumentale complesso di Castel Sant’Angelo  organizzata in occasione delle manifestazioni per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, che si svolgono nella città capitolina organizzate dalla Presidenza del Consiglio italiano.

Articolata in tre spazi espositivi romani diversi, il Vittoriano, all’aeroporto Leonardo da Vinci e, per l’appunto, Castel Sant’Antagelo, la mostra, nel suo complesso,  sarà una vetrina delle bellezze  d’Italia in cui ogni regione avrà un proprio spazio espositivo, per la Sicilia questo  è curato dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana,  dove sono proposti  dei saggi della migliore produzione artistica nazionale  dal  risorgimento a tutto il novecento.

Dal Museo di Caltagirone sono partiti alla volta di Castel Santa’Angelo, a Roma, oltre quelli già inviati dai Musei  regionali siciliani e Civici  ,  tre manufatti in ceramica ed in particolare  la raffinatissima “Dama” di Caltagirone , lucerna  antropomorfa del XVII°,  “l’Odalisca”, un vaso da giardino antropomorfo del XVIII sec., ben noto  in quanto raffigurato in un francobollo  del poligrafico dello Stato,  ed infine una lucerna, sempre antropomorfa,  raffigurante una donna popolare  in ambiti tipici dell’800, realizzata  dal maestro Mario Iudici.

Un progetto importante ed impegnativo che non mancherà di rafforzare il valore dell’unità in un momento così  travagliato per l’intera nazione.

Intanto sempre al Museo della Ceramica di Caltagirone, sul tema celebrazioni dell’Unità d’Italia,   continua con successo di visitatori  la mostra “correva l’anno ... dal Tricolore all’Unità d’Italia” dove sono esposti delle pregiatissime  maioliche calatine  del 1861. L’esposizione è visitabile tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 9.00 alle ore 18.00 , con ingresso alla mostra gratuito.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI