Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 05 Agosto 2020

Il Sindaco ha incontrato stamani i ragazzi aggrediti e insultati mentre realizzavano un murale raffigurante Peppino Impastato

foto murale

Il sindaco di Catania Enzo Bianco si è recato stamani alla confluenza della Circonvallazione con la rotatoria di Ognina, per incontrare i tre ragazzi che stanno realizzando un murale raffigurante Peppino Impastato con il suo messaggio antimafia e che proprio ieri sono stati aggrediti e insultati da un passante mentre con le loro bombolette spray stavano eseguendo i primi disegni sui muri portanti il cavalcavia ferroviario.

“Vi porto -ha detto il sindaco Bianco accompagnato dall’assessore al decoro urbano Salvo Di Salvo- il sentito incoraggiamento della stragrande maggioranza della Città a proseguire nella vostra meritoria opera di sensibilizzazione artistica per la legalità. Voi -ha detto il primo cittadino rivolgendosi ai ragazzi- siete l’esempio positivo di una comunità che non si rassegna ai soprusi e vuole affermare i valori positivi della convivenza civile e dello sviluppo”.

L’intervento di riqualificazione, realizzato nell’ambito del programma CataniaAgorà portato avanti dall’assessorato al decoro urbano retto da Salvo Di Salvo, si avvale della collaborazione della Multiservizi e del contributo del Rotary Catania Ovest:”Un segnale importante -ha detto Di Salvo- perché questo murale che raffigura una delle icone dell’antimafia, è realizzato da volontari che non esitano a dare il loro contributo positivo per riqualificare parti della città con un messaggio positivo proprio di fronte altri murales raffiguranti i giudici Falcone e Borsellino. Andiamo avanti -ha concluso Di Salvo- nel nostro percorso di condivisione e partecipazione dei cittadini al miglioramento e alla riqualificazione urbana della Città respingendo fermamente gli incivili tentativi, come l’aggressione a questi ragazzi, che purtroppo talvolta si verificano”.                       Al sopralluogo hanno partecipato anche il consigliere comunale Agatino Lanzafame, il consulente del sindaco per i rapporti istituzionali Francesco Marano, il funzionario comunale Carmelo Coco, l’ingegnere Alberto Pasqua per il Rotary Catania Ovest e il dirigente scolastico del liceo Galileo Galilei Gabriella Chisari che col Comune e i ragazzi aveva concordato che il murale raffigurante Impastato venisse realizzato in quel luogo anziché dentro l’istituto.

I giovani “writer” Vincenzo Magno, Riccardo Foti di Interact Ct Ovest e Simone dei Pieri dell’associazione Atlas che subito dopo l’incontro col sindaco Bianco hanno ripreso nella loro realizzazione artistica del murale con l’immagine del giornalista e scrittore Peppino Impastato, ucciso dalla mafia 37 anni fa, contano di concludere il lavoro entro domenica pomeriggio quando verrà inaugurato alla presenza delle autorità cittadine.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI