Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 03 Marzo 2021

Presentato il 4° Memorial Filippo Raciti

Partenza dallo stadio di atletica leggera “Vito Schifan” di Palermo, alle 8,30 del 2 aprile, arrivo alla caserma Rinaldi di Catania, sede del X Reparto Mobile, di Catania, alle 13,30 circa di domenica 3 aprile. Tre aro di corsa, attraversando oltre venti comuni, con una fiaccola in mano, per portare da un estremo all’altro della Sicilia il messaggio di “uniti contro la violenza” e non dimenticare mai la morte dell’ispettore capo di Polizia, Filippo Raciti e il doloroso 2 febbraio.

Il IV Memorial Raciti è stato presentato questa mattina, a Palazzo Minoriti, dall’assessore provinciale alle Politiche sociali, Pippo Pagano, dall’assessore comunale allo Sport, Ottavio Vaccaro, da Domenico Firirnga, dirigente medico del X Reparto Mobile, da Salvo Interlando, cappellano della polizia di Stato, da Salvo La Rosa, che insieme a sasà Selvaggio sarà il tetsimonial della manifestazione, e dai due organizzatori Racchid Berrai, atleta, ex nazionale italiano, adeso in forza al Corpo forestale dello Stato, e l’assistente capo della Polizia, Placido Ventura.

“La Provincia aderisce a questa iniziativa con la consapevolezza che può contribuire a creare una nuova cultura dello sport, del confronto agonistico sano e senza eccessi, a rilanciare i valori del calcio come forma di aggregazione e di crescita – ha dichiarato Giuseppe Castiglione -. Dal giorno della morte dell’ispettore Raciti credo che siano stati compiuti importanti passi in avanti e la presenza dei tifosi palermitani sugli spalti del Massimino, come quella dei tifosi etnei al Barbera in occasione della partita di andata, sia un importante segnale di ritorno alla normalità, ma senza mai dimenticare quello che è accaduto”

Alla maratona con competitiva parteciperanno anche i campioni Simona La Mantia, Anna Carmela Incerti e Vincenzo Modica, oltre che numerose scolaresche  che faranno da cornice festosa ai due tedofori che a turni si passeranno la fiaccola.

Il Memorial raciti, che ormai è un appuntamento che precede di poche ore il derbu tra le due più importanti squadre siciliane di calcio, il Palermo e il Catania, prevede anche un momento di aggregazione tra un centinaio di bambini delle due città che trascorreranno alcune ore insieme all’interno della Caserma Rinaldi di corso Italia, dove si cambieranno all’ora di pranzo i piatti tipici delle due gastronomie.

Alla conferenza stampa era presenta, tra gli altri, lo psicologo Antonino la Vecchia che su incarico della Federcalcio sta effettuando uno studio sulla violenza nello sport al fine di realizzare successivamente iniziative idonee a diffondere una cultura sportiva priva di momenti di scontro.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI