Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 23 Ottobre 2021

Patto per la sicurezza per il centro di Mineo, il sindaco di Caltagirone Pignataro: “Utile base di partenza”

“Alcuni elementi - cardine dell'accordo, come l'affidamento della gestione del centro al prefetto di Catania, che ha già chiesto a noi sindaci di contribuire all'individuazione delle proposte di soluzione ai problemi, ma anche come la presenza, per una massimo di 2000, soltanto di coloro che hanno già richiesto asilo politico, o il blocco dei trasferimenti e un incremento delle forze dell'ordine, sono utili basi di partenza. Adesso bisogna, però, riempiere di contenuti sociali e relazionali l'attività del villaggio. Si tratta, innanzitutto, di chiarire se sarà ancora la Croce rossa ad occuparsi della struttura e di dare vita a una serie di iniziative – dai corsi di lingua, ad attività  di socializzazione, a servizi di mobilità che evitino isolamento e ghettizzazione – con cui realizzare, anche attraverso l'impegno delle associazioni di volontariato, un'effettiva integrazione degli ospiti del centro. La scommessa da vincere è quella di creare una rete fra le comunità e il villaggio, nel segno della solidarietà, del rispetto reciproco e del mantenimento delle più piene condizioni di sicurezza”.

Lo afferma il sindaco di Caltagirone, Francesco Pignataro, dopo la sottoscrizione - avvenuta stamani, nella prefettura di Catania - del patto per la sicurezza per l'istituzione di una cabina di regia relativa al centro di Mineo, destinato ad ospitare soltanto gli immigrati richiedenti asilo.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI