Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 26 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:541 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1264 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1999 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1531 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1509 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1478 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1752 Crotone

Un convegno su “Prevenzione, una pari opportunità”

politiche sociali, consuntivo convegno prevenzione

 

La mancata diagnosi di una malattia può provocare gravi conseguenze. Spetta ai medici di famiglia fare una valida prevenzione. Ma anche i sindaci hanno il ruolo di garantire il mantenimento della salute pubblica. Proprio ai sindaci si è rivolta la Provincia regionale di Catania per avviare il progetto itinerante, denominato “Prevenzione, una pari opportunità”,  proposto dall’associazione Artemide e presentato, nel corso di un convegno, nella sede della Provincia, dal presidente Giuseppe Castiglione, dall’assessore alle Politiche sociali Giuseppe Pagano e della presidente dell’associazione Artemide Gabriella Li Vigni.

Il progetto di medicina preventiva è rivolto alle donne di sette comuni (Belpasso, Bronte, Gravina, Linguaglossa, Misterbianco, Trecastagni, Viagrande) che potranno essere sottoposte ad una visita senologica, con medici volontari dell’ANDOS (Associazione nazionale donne operate al seno). Per prenotare la visita gratuita occorre telefonare ad un numero della Provincia (095 4012748, martedì dalle ore 16 alle 18). In ogni Comune uno o più medici di famiglia, un pomeriggio al mese, daranno i propri studi a disposizione per le visite. In futuro sarà possibile estendere il progetto di medicina preventiva agli uomini, con controlli urologici o con lezioni di educazione sessuale nelle scuole. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito della Provincia, che è continuamente aggiornato (www.provincia.ct.it).

Il presidente Castiglione presentando il progetto  “Prevenzione, una pari opportunità”, ha dichiarato: “Abbiamo la speranza di rendere capillare lo screening, che nel meridione è così poco diffuso da rendere allarmanti i dati in nostro possesso. La Provincia ha già predisposto, con un apposito progetto medico, controlli senologici quinquennali per 270 dipendenti ultraquarantenni. Con la prevenzione è stato possibile rilevare diagnosi precoci”. L’assessore Pagano, da parte sua, ha aggiunto: “La Provincia, con grande sensibilità, sollecitata da Gabriella Li Vigni e Eleonora Caserta, presidente e vicepresidente dell’associazione Artemide, ha accolto per i Comuni una iniziativa che è a costo zero e che può ridurre l’incidenza di mortalità per le persone che ogni anno vengono colpite da malattie oncologiche”.

L’importanza della prevenzione è stata brillantemente sottolineata dalla dott.ssa Francesca Catalano (direttore U.O.C. di senologia, Ospedale Cannizzaro e presidente del comitato ANDOS di Catania), dott. Nuccio Condorelli (specialista urologo, Az. osp. Policlinico /OVE), dott. Domenico Grimaldi (dirigente nazionale Formazione medici di Famiglia),. I medici - moderati dalla giornalista Daniela Spina - hanno indicato le direttrici della prevenzione primaria: buona alimentazione, uso di olio d’oliva, soia, broccoli e cavolfiori - che devono essere ingeriti giornalmente e in giusta quantità-, attività fisica regolare, esclusione di fumo ed alcol, modico apporto di calorie.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI