Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 05 Dicembre 2020

Venti cassonetti in fiamme

Venti cassonetti per la raccolta dei rifiuti sono stati incendiati nella notte tra Sabato e Domenica. Ancora un raid notturno di ignoti che hanno dato alle fiamme i contenitori di proprietà comunale in viale Africa, Corso dei Martiri, piazza Ariosto , via Principe Nicola. Inqualificabili atti di teppismo, che oltre a procurare un danno economico alla collettività, non giovano certamente all’ambiente, perché si spargono nell’aria sostanze tossiche nocive alla salute di tutti. I contenitori bruciati, collocati tutti nella zona del centro storico, ripulita quotidianamente dagli operatori ecologici del Comune, verranno sostituiti al più presto.
“Ancora una volta assistiamo ad un atto d’inciviltà gravissimo – commenta il sindaco Raffaele Stancanelli – mi addolora ammetterlo ma ancora continua ad esistere una parte di cittadini che non ama la propria città . Un danno notevole per le casse comunali, in pochi attimi le fiamme hanno distrutto i raccoglitori che sono diventati un ammasso di cenere con pericolose ricadute anche per la salute di tutti noi” .
“Tutto questo - sottolinea l’assessore Claudio Torrisi – mi lascia perplesso. Non riesco a capire il motivo di tale folle gesto che frena il lavoro messo in atto dall’Amministrazione per migliorare la pulizia nella nostra città. Per fortuna, tanti nostri concittadini hanno compreso che è basilare rispettare le regole e dimostrare senso civico”.
Per l'occasione si ricorda ai cittadini che i sacchetti contenenti i rifiuti devono essere depositati nei contenitori negli orari stabiliti dall’ordinanza sindacale e cioè a partire dalle ore 17 e fino alle ore 23 .

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI