Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 09 Febbraio 2023

Istituto S. Anna e Coni i…

Feb 02, 2023 Hits:253 Crotone

Al Nautico laboratori con…

Gen 26, 2023 Hits:456 Crotone

Parte il progetto "M…

Gen 21, 2023 Hits:535 Crotone

Virtuosità tecnica, liris…

Gen 21, 2023 Hits:507 Crotone

La pizza Crotonese a Sanr…

Gen 07, 2023 Hits:824 Crotone

Maria Taglioni: è' tornat…

Gen 07, 2023 Hits:818 Crotone

Per gli "Amici del t…

Gen 07, 2023 Hits:832 Crotone

PMI DAY 2022: Studenti in…

Gen 07, 2023 Hits:772 Crotone

Etnapolis: oltre 600 bambini per la baby-sfilata in maschera

EP, 1 Mario Bros (ph. Gisella Lauria)

 

Oltre 600 bambini in passerella a Etnapolis per partecipare alla baby-sfilata in costume organizzata negli ultimi due giorni di festa dell’Etna Carnival 2014. Lunedì, nella categoria da 3 a 5 anni, erano 212 i piccoli partecipanti in maschera, martedì per la fascia dei più grandi (6-12 anni) ben 400 bambini. Emozionati ma divertiti all’idea di mettersi in mostra sotto gli occhi divertiti dei genitori e dei fratellini, con indosso i panni del proprio eroe preferito, i piccoli hanno sfilato sulla passerella blu allestita nella galleria tenuti per mano da un’animatrice vestita da clown. Decine le principesse, di rosa e azzurro, le fate e le beniamine delle favole come Biancaneve. Mentre i maschietti hanno scelto come sempre i supereroi: Batman, il leggendario Zorro – abito che unisce più generazioni – e personaggi come Mario Bros (Super Mario e il fratello Luigi) l’idraulico italiano protagonista di un popolare videogioco presente nelle consolle di casa. Premi per tutti i partecipanti: un block notes con le principesse per le femminucce e a tema calcio per i maschi dove poter disegnare e scrivere storie e personaggi fantastici. “Abbiamo voluto dare un gadget a tutti i bambini – dice il direttore di Etnapolis, Alfio Mosca – perché ricordassero con un sorriso questo giorno di festa, senza ansia da competizione su chi avesse il vestito più bello. La festa era vedere insieme le famiglie per un giorno spensierato e felice. E così è stato”. Grande partecipazione – in centinaia lungo la settimana dell’Etna Carnival – anche per i laboratori di pasticceria e di ecomaschere e per gli spettacoli con il teatrino di marionette.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI