Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 23 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:847 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1477 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1001 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1700 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2458 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1967 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1958 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1908 Crotone

Etnapolis: oltre 600 bambini per la baby-sfilata in maschera

EP, 1 Mario Bros (ph. Gisella Lauria)

 

Oltre 600 bambini in passerella a Etnapolis per partecipare alla baby-sfilata in costume organizzata negli ultimi due giorni di festa dell’Etna Carnival 2014. Lunedì, nella categoria da 3 a 5 anni, erano 212 i piccoli partecipanti in maschera, martedì per la fascia dei più grandi (6-12 anni) ben 400 bambini. Emozionati ma divertiti all’idea di mettersi in mostra sotto gli occhi divertiti dei genitori e dei fratellini, con indosso i panni del proprio eroe preferito, i piccoli hanno sfilato sulla passerella blu allestita nella galleria tenuti per mano da un’animatrice vestita da clown. Decine le principesse, di rosa e azzurro, le fate e le beniamine delle favole come Biancaneve. Mentre i maschietti hanno scelto come sempre i supereroi: Batman, il leggendario Zorro – abito che unisce più generazioni – e personaggi come Mario Bros (Super Mario e il fratello Luigi) l’idraulico italiano protagonista di un popolare videogioco presente nelle consolle di casa. Premi per tutti i partecipanti: un block notes con le principesse per le femminucce e a tema calcio per i maschi dove poter disegnare e scrivere storie e personaggi fantastici. “Abbiamo voluto dare un gadget a tutti i bambini – dice il direttore di Etnapolis, Alfio Mosca – perché ricordassero con un sorriso questo giorno di festa, senza ansia da competizione su chi avesse il vestito più bello. La festa era vedere insieme le famiglie per un giorno spensierato e felice. E così è stato”. Grande partecipazione – in centinaia lungo la settimana dell’Etna Carnival – anche per i laboratori di pasticceria e di ecomaschere e per gli spettacoli con il teatrino di marionette.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI