Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 28 Gennaio 2023

Al Nautico laboratori con…

Gen 26, 2023 Hits:124 Crotone

Parte il progetto "M…

Gen 21, 2023 Hits:250 Crotone

Virtuosità tecnica, liris…

Gen 21, 2023 Hits:249 Crotone

La pizza Crotonese a Sanr…

Gen 07, 2023 Hits:595 Crotone

Maria Taglioni: è' tornat…

Gen 07, 2023 Hits:581 Crotone

Per gli "Amici del t…

Gen 07, 2023 Hits:596 Crotone

PMI DAY 2022: Studenti in…

Gen 07, 2023 Hits:554 Crotone

I Filarmonici di Busseto:…

Dic 10, 2022 Hits:1391 Crotone

Welfare: una rete di volontari per i progetti innovativi

Un nuovo “Welfare di comunità” da realizzare attraverso la costituzione “di una rete del volontariato, asse portante per la costituzione di tutti i progetti innovativi dell’Amministrazione in campo sociale”.

Questa, nell’idea dell’assessore al Welfare del Comune di Catania Fiorentino Trojano, la funzione delle associazioni di volontariato, riunitesi nella sede della Misericordia di Librino per un incontro organizzato dal Csve (centro di servizio per il volontariato etneo) “sulle esigenze del volontariato – ha spiegato apertura il consigliere del Csve e presidente del VolSi, Santo Carnazzo - e soprattutto per parlare dell’avvio di una progettazione comune”.

Le associazioni, oltre trenta, sono state invitate a entrare a far parte di questa rete aderendo, entro il 15 dicembre, al bando dell’Amministrazione comunale di Catania.

“La rete – ha spiegato Trojano – nasce per costruire un rapporto stabile, organizzato e continuativo con il volontariato, che rappresenta una enorme ricchezza per le istituzioni che devono confrontarsi con il disagio sociale in un periodo in cui la crisi porta consistenti tagli alle risorse del welfare”.

«Dopo questo primo positivo incontro, – ha concluso Carnazzo – occorre adesso trovare le soluzioni, dalla carenza di spazi per le sedi delle associazioni alle risorse da recuperare partecipando ai vari bandi». Un’analoga richiesta è venuta dal vicepresidente del Csve, Salvo Raffa.

Nel corso dell’incontro è stato sottolineato, da parte dell’assessore Rosario D’Agata, anche il valore simbolico di aver scelto Librino come sede del confronto, che ha visto la partecIpazione anche del presidente della VI Municipalità Lorenzo Leone, del parroco della parrocchia Resurrezione del Signore don Salvatore Cubito, di Carmelo Scravaglieri, consigliere di Csve e CsvNet, e di Claudio Saita, sociologo del Comune di Catania.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI