Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 20 Gennaio 2021

Teatro Stabile di Catania: l’Assemblea dei Soci nomina il nuovo Cda, Nino Milazzo presidente

Sarà una figura autorevole come quella di Nino Milazzo, giornalista di chiara fama nazionale, a presiedere il nuovo Cda del Teatro Stabile di Catania.

In data 29 luglio 2013, l’Assemblea dei Soci del Teatro Stabile di Catania si è riunita negli uffici di via Museo Biscari per nominare i membri del nuovo consiglio di amministrazione e designare tra questi il presidente dell’ente. Per il Comune di Catania è intervenuto personalmente il sindaco Enzo Bianco, che ha così voluto dare segno di vicinanza e cura nei confronti dell'Ente.

Il nuovo Cda risoluta così composto: per il Comune il dott. Nino Milazzo, che assume la carica di presidente; per la Provincia la dott.ssa Celeste Costanzo; per l’Ente Teatro di Sicilia il dott. Raffaele Marcoccio; in via di definizione i membri che saranno nominati dalla Regione.ù

La nomina alla presidenza di Nino Milazzo è stata accolta con viva soddisfazione da tutte le componenti del Teatro Stabile di Catania. Nativo di Biancavilla, Nino Milazzo ha iniziato l'attività di giornalista agli inizi degli anni Cinquanta a Catania ("Giornale dell'Isola", "L'Isola", "Espresso Sera", "La Sicilia"). Esperto di politica internazionale, approda a Milano al "Corriere della Sera", nella cui redazione arriverà a ricoprire l'incarico di vicedirettore. E' poi  vicedirettore vicario de "L'indipendente". Nel biennio 1987-1989 torna a Catania, chiamato dal direttore Mario Ciancio, come condirettore responsabile del quotidiano "La Sicilia". Ha collaborato con il "Sole 24 Ore" e "L’Europeo". Impegnato anche nel giornalismo televisivo, dal 2000 al 2006 è stato direttore dell'emittente siciliana "Telecolor" e per circa ven'anni ha collaborato ai programmi tv di Enzo Biagi.

Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti (Alfio Russo, Città di Modena, Calabria, Polifemo d'argento, Ercole Patti). Tra i suoi libri ricordiamo: "Crisi dello Stato" (1978, Galatea Editrice), "Conversazioni sul Mezzogiorno" (1999, "Sperling e Kupfer") e l'autobiografia "Un italiano di Sicilia" (2009, Editore Bonanno).

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI