Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 20 Gennaio 2022

Giovanni Amarù primo assoluto della 140 km di Granfondo Giro dell’Etna 2013

001

 

Si conclude la 17° tappa del Campionato siciliano di Granfondo, nella festa del 1° Giro dell’Etna che si è sviluppato per 140 km lungo la circonferenza del Vulcano. Circa 230 ciclisti hanno attraversato il territorio di venti comuni etnei, distinti in due gruppi; quelli che hanno percorso tutto il tragitto della granfondo e quelli che hanno corso per il circuito corto della mediofondo.

Giovanni Amarù si è affermato come primo arrivo assoluto per quanto attiene la granfondo. Il giovane ciclista della “Renault Amarù” ha impiegato 3 ore 45 minuti e 25 secondi, staccando il secondo di circa mezzo minuto, e ha potuto così indossare la maglia rosa messa in palio dalla “ASD Fuorisella – Belpasso”, affiliata UISP. Amarù ha voluto ringraziare tutti gli organizzatori, definendo “perfetta” la macchina organizzativa messa in atto nella preparazione della manifestazione.

A vestire la maglia gialla messa in palio per il vincitore del percorso della mediofondo è stato invece Daniele Russotti, atleta della “Ciclo Club Naxos”, con un tempo di 2 ore 4 minuti e 2 secondi.
Il primo piazzamento tra le società in gara è stato conquistato dalla “Bici Club Villasmundo” che con 17570 punti ha quasi doppiato il punteggio la seconda classificata.

Tra le premiate anche le donne, sia per la granfondo che per la medio. Infatti sono state sei le maglie assegnate ai vari vincitori, tra cui le due verdi per il Gran premio della Montagna.

Grande emozione per i giovani ciclisti della “ASD Fuorisella – Belpasso” che, dopo tanti anni di assenza, hanno rimesso su il Giro dell’Etna. Un’occasione speciale tenuta a battesimo da Paolo Tiralongo, corridore professionista della “Astana”, la squadra che al Giro d’Italia dello scorso maggio ha visto vincere il proprio capitano, Vincenzo Nibali. Come la maglia rosa nazionale, anche Tiralongo è siciliano, nativo di Avola, e ha puntualizzato che “l’Etna è la mia seconda casa, e deve essere sfruttata adeguatamente dal punto di vista sportivo, proprio seguendo l’esempio di questi ragazzi belpassesi che ne hanno fatto il centro della loro manifestazione”. Accanto a Tiralongo, al taglio del nastro di partenza, Marco Recupero, il presidente della “ASD Fuorisella – Belpasso”, felice, insieme a tutti i suoi soci, di aver “portato a compimento questa fatica dopo mesi di sacrifici”. Un ringraziamento più volte è stato rivolto alle istituzioni, alle forze dell’ordine, alla protezione civile e ai vigili urbani dei vari Comuni, con gli scout, la Pro loco, la Misericordia di Belpasso e, infine, il Circolo Operai del comune fenicioto che ha fornito la sede per la premiazione e il ristoro degli atleti.

002

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI