Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 09 Agosto 2020

Stancanelli incontra i quadri dirigenti della Uil: lavoro e sviluppo per rilanciare Catania

Il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, ha incontrato oggi il direttivo provinciale della Uil presso la sede di via Sangiuliano. Ad introdurre il confronto – proficuo e all’insegna della collaborazione concreta- il segretario generale Angelo Mattone che ha voluto subito precisare la posizione dell’organizzazione sindacale in merito alle prossime elezioni. All'incontro ha partecipato anche il Sottosegretario di Stato Giuseppe Castiglione.
“Il Sindaco Stancanelli - ha  sottolineato Mattone in apertura dei lavori – ha fatto cose importanti per Catania. Penso personalmente che Stancanelli sia in grado di rilanciare la città. I suoi cinque anni di amministrazione non sono stati semplici: ha trovato un comune sull’orlo del dissesto ed è riuscito con serietà a risanarla”. A questo punto di vista si è associato anche il rappresentante della Uil per il pubblico impiego Stefano Passarello.
"Siamo liberi di votare chi vogliamo - ha precisato ancora Mattone- e quanto diffuso alla stampa nei giorni scorsi su un presunto appoggio a un altro candidato, è stato solo il frutto di una strumentalizzazione politica”.
Il Sindaco Stancanelli ha ringraziato gli intervenuti, ripercorrendo con orgoglio il lavoro svolto in questi cinque anni. " Sono stato sempre aperto al dialogo con i sindacati - ha dichiarato il Sindaco - se siamo riusciti a risanare Catania è merito anche di questo rapporto che ho cercato sempre di mantenere. Ho trovato una città in condizioni pietose e con caparbietà siamo riusciti a risanarla. Aveva un debito di 1 miliardo e 100 milioni di euro. Con un'amministrazione seria e senza promesse non mantenute, siamo usciti dal baratro e adesso e dopo avere pianificato la crescita è arrivato il momento di raccogliere i frutti di tanto lavoro concreto, tutti insieme nell'interesse di Catania".
Tra le questioni affrontate, il Piano Regolatore Generale sul quale il primo cittadino si è a lungo soffermato per spiegarne le conseguenze positive per la città, quale l'aumento dei servizi da erogare e la riqualificazione del centro storico ribadendo come la sua approvazione, inopinatamente bloccata per ragioni politiche, sia stato un danno per la Città che da decenni attende il nuovo strumento urbanistico. Oggetto del confronto anche i risultati positivi ottenuti dall’amministrazione Stancanelli con la lotta all' evasione tributaria e fiscale. L’impegno del sindaco ad appoggiare un corteo contro il femminicidio. E tra le proposte lanciate dalla Uil e accolte dal sindaco, la possibilità di creare uno sportello unico per le imprese e una società a maggioranza comunale che possa incrociare la domanda e l’offerta di lavoro.
A sostegno del Sindaco Stancanelli e della sua candidatura per il prossimo mandato, anche Giuseppe Castiglione che, per la prima volta dopo la nomina a Sottosegretario di Stato, si è voluto presentare ai catanesi nella sua veste di uomo di governo, proprio nella sede di un'organizzazione sindacale: “ Stancanelli – ha  affermato Castiglione – è un sindaco che ha governato al meglio la città in un contesto difficile sia generale che locale. E’ riuscito a risanarla e, nei cinque anni successivi, deve poter rivendicare l’ottimo lavoro amministrativo che ha compiuto cogliendone i frutti assieme ai catanesi”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI