Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Dicembre 2021

San Gregorio di Catania - Il sindaco incontra i forconi

494 palermo con forconi 2

 

Il sindaco di San Gregorio di Catania avvocato Remo Palermo, ha incontrato questa mattina i rappresentanti del Movimento dei Forconi e dell’Aias – Forza d’Urto in protesta al casello di San Gregorio di Catania dallo scorso lunedì. Il primo cittadino di San Gregorio ha voluto incontrare i manifestanti, che appena qualche giorno fa avevano invitato la deputazione regionale a raggiungerli all’ingresso della A 18, per rivolgere loro la sua solidarietà.

Il sindaco Palermo ha ascoltato le richieste dei Forconi attraverso le parole del leader Mariano Ferro e quelle del leder di Forza d’Urto Pippo Richichi.

Forconi e Aias – Forza D’Urto stanno protestando senza ostacolare il passaggio dei tir, come era accaduto invece nel gennaio 2012.

«Ci siamo fermati rispetto a quelli che erano i nostri intenti iniziali – hanno ribadito i manifestanti rivolgendosi al sindaco Palermo - dimostrando a tutti di avere la responsabilità che ci era stata chiesta. Chiediamo adesso che la politica si attivi, sia responsabile a sua volta, per avviare le giuste misure anticrisi. Non bisogna fermarsi a riflettere sui problemi dell’economia, ma agire sulle misure da adottare per uscire da questa grande situazione di disagio».

I manifestanti hanno voluto ringraziare il sindaco per la visita chiedendogli anche di farsi portavoce con gli altri colleghi sindaci per coinvolgere l’Anci nella battaglia e far ripartire l’economia.

«Intendiamo ringraziare il sindaco Palermo per essersi mostrato vicino alla nostra protesta – hanno dichiarato – Poiché tutte le attività produttive sono direttamente collegate con i Comuni gli chiediamo di farsi portavoce con l'Anci, per avviare strumenti straordinari che siano efficaci contro una crisi straordinaria che ci ha investito e colpito in pieno. Apprezziamo la visita e vorremmo che altri ascoltassero le nostre istanze per evitare che il territorio continui a subire passivamente un impoverimento dal quale non si torna indietro».

I manifestanti hanno consegnato al sindaco un modello da riempire con la “richiesta del reddito di cittadinanza” come provocazione ulteriore da indirizzare alla politica da parte della classe operaia. L’obbiettivo è quello di recapitare alla classe dirigente regionale migliaia di moduli che indichino ancora una volta il malcontento di cittadini e lavoratori.

«Ho voluto incontrare i manifestanti in protesta al casello per portare loro la solidarietà umana e istituzionale e confrontarmi sugli argomenti oggetto delle loro rimostranze – ha dichiarato il sindaco Remo Palermo - Ritengo indispensabile che il mondo politico, gli organi istituzionali, i rappresentanti del settore economico - lavorativo, con in testa i sindacati dei lavoratori facciano quadrato per predisporre forme di intervento che rappresentino delle risposte concrete su una situazione globale di grande crisi economico – sociale. Diversamente ci troveremo a dover fronteggiare un allarmante e crescente malumore».

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI