Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Dicembre 2021

San Gregorio di Catania - Presentata l'Isola Ecologica

presentazione raee all'isola ecologica di san gregorio (24 gennaio 2013)

 

Se il trend in Sicilia è nettamente negativo quando si parla di rifiuti, con dati davvero sconfortati in riferimento alla raccolta differenziata; non lo stesso può dirsi per l’ATO CT-3, al servizio di 18 Comuni dell’hinterland catanese, dove la differenziata, seppur lontana dai dati ottimali, resta, grazie ai risultati del 2012, con la differenziata che ha raggiunto il 32,67%, uno dei migliori ATO siciliani.

Ed il percorso di crescita non si ferma. La differenziata oltre il 60% resta l’obiettivo da raggiungere, resta il vero traguardo. E questa è la scommessa per questo 2013 di Simeto-Ambiente, affidata al commissario liquidatore, Angelo Liggeri.

Non si perde tempo, ed ecco che in questo primo mese dell’anno arriva un’importante novità, riguarda l’adeguamento delle isole ecologiche per poter ricevere, oltre alla differenziata, anche il RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). A Belpasso e Misterbianco si sono aggiunte anche Paternò (con l’inaugurazione qualche giorno fa) e da questa mattina San Gregorio di Catania.

E proprio questa mattina, la novità è stata presentata, all’isola ecologica di San Gregorio, dal Sindaco, Remo Palermo; dall’assessore allo smaltimento dei rifiuti, Pietro Venticinque; e dal direttore tecnico di Simeto-Ambiente, Carmelo Caruso. Presente anche Giovanni Pandolfo, della ditta “Data Punch”, che cura il software per la gestione in rete delle diverse isole ecologiche, garantendo un rapporto diretto con l’utenza; ed i volontari di “Scintille e Lapilli”, che a San Gregorio curano l’informazione, a favore degli utenti, per la raccolta differenziata.

“La nostra Amministrazione ha sostenuto in maniera particolarmente attiva fin dall’insediamento la raccolta differenziata, rinforzando in tal senso tutte le iniziative e le attività miranti all’innalzamento delle quote percentuali – evidenzia il Sindaco, Remo Palermo -. L’isola ecologica da sempre rappresenta un fiore all’occhiello, che con il recente ampliamento in termini di ricezione e tipologie di materiali da poter conferire offre agli utenti un servizio più completo. Il nostro obiettivo sarà quello di completare la tipologia di materiali da conferire come gli olii esausti, batterie, polistirolo, pezzi di mobile laccato e laterizi. Stiamo anche valutando di ampliare il porta a porta nella zona via Sgroppillo-via XX settembre.” E proprio in riferimento all’ampliamento della raccolta differenziata con il porta a porta, subito dopo la presentazione della novità per il RAEE, si è tenuta, nella sede del Comune, una conferenza di servizi tra Simeto-Ambiente e l’Amministrazione locale, per definire date e dettagli per l’organizzazione dell’attività.

Il vantaggio non è solo ambientale, ma è anche economico. Basta pensare che fino ad oggi il conferimento alle ditte che si occupano dello smaltimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche ha avuto un costo di 240 euro a tonnellata. “E’ un concreto servizio che offriamo all’utenza – evidenzia il direttore tecnico di Simeto-Ambiente, Carmelo Caruso –, con l’obiettivo di salvaguardare l’ambiente, impendendo alle apparecchiature elettriche ed elettroniche di finire ai margini delle strade, inquinando i territori. Diamo anche una risposta alla crescente richiesta dei cittadini di Simeto-Ambiente, visto che il conferimento di RAEE nelle isole ecologiche già attrezzate è cresciuto negli ultimi anni del 300%.”

“Visti i già buoni risultati che l'isola ecologica ha portato al nostro territorio – puntualizza l’assessore Venticinque -, quest'ampliamento relativo allo smaltimento dei rifiuti elettrici ed elettronici, offre l'opportunità alla nostra cittadinanza di smaltire rifiuti più agevolmente e di avere un territorio più sicuro. In questo modo si dovrebbe evitare il rischio di micro discariche”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI