Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:790 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1449 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:976 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1676 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2431 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1944 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1934 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1885 Crotone

Caltagirone - 16 milioni di euro per la nuova sede del Commissariato e 53 alloggi a canone sostenibile

Fa registrare passi avanti significativi un vasto programma di investimenti avviato nel 2011. E’ stato approvato dall’apposita conferenza di servizi a cui hanno preso parte, oltre ai rappresentanti degli uffici comunali, anche quelli del Genio civile, della Soprintendenza e dell’Asp, il progetto definitivo del programma di riqualificazione della città (16 milioni di euro) a cui il Cipe, un anno e mezzo fa, accogliendo la richiesta dell’Amministrazione comunale, diede il via libera, “liberando” l’utilizzo di queste consistenti somme a favore del Comune di Caltagirone (che fu uno dei 15 Comuni siciliani “premiati”). Adesso la “palla” passerà al Consiglio comunale per una presa d’atto e il successivo invio del provvedimento alla Regione per la sottoscrizione della convenzione che schiuderà la strada all’arrivo delle risorse, metà delle quali giungeranno dalla stessa Regione, mentre le altre saranno prevalentemente dei privati. I lavori cominceranno entro il 2013.

Il piano di investimenti è finalizzato alla realizzazione, in via Agesilao Greco, nell’area libera – in località Divisa - vicina alla piscina comunale, della nuova sede del Commissariato della Polizia di Stato e del Distaccamento della Polizia stradale. Ma i 16 milioni di euro saranno utilizzati anche per realizzare 53 alloggi (tutti nel centro storico, vale a dire nel Palazzo Gravina di via Luigi Sturzo e nel Palazzo Lanzirotti, ex sede dell’Ufficio tecnico comunale, in via Roma): 20 a mercato libero e 33 con il “social housing” (edilizia sociale), lo strumento con cui si va incontro alla domanda di alloggi di chi non ha una casa e paga con sempre maggiori difficoltà un canone d’affitto (o una rata di mutuo): famiglie monoreddito, lavoratori precari, famiglie monogenitoriali, giovani e anziani. Un'accelerazione all'iter era stata data dall'accordo di programma quadro (Apq) firmato a ottobre 2011 dalla Regione siciliana e del ministero delle Infrastrutture, che aveva sbloccato in Sicilia 147 milioni di euro, così ripartiti: 27,834 milioni di euro a carico dello Stato, 13,732 milioni a carico della Regione, 6,931 milioni Comuni e altri enti pubblici e 99 milioni a carico dei privati.

“Si tratta – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Simone Monforte, riferendosi in particolare alla possibilità di dare nuovi locali alle forze di polizia – di una sede adeguata e idonea a rispondere al meglio alle esigenze, anche logistiche, degli operatori e degli utenti del Commissariato di polizia e a costituire un importante presidio di legalità nella zona di nuova espansione della cittadina”. Il sindaco Nicola Bonanno pone l’accento “sulla possibilità di dare risposte alla domande di case a costi accessibili provenienti da una fascia crescente delle popolazione”, e individua, se non vi saranno paletti normativi alla possibilità di cedere in locazione l’immobile al ministero dell’Interno, nella costruzione della nuova sede del Commissariato “l’opportunità per edificare locali moderni e funzionali al servizio di forze che svolgono una significativa funzione a tutela del territorio”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI