Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 02 Dicembre 2020

Simeto Ambiente: assemblea dei soci, resta l’incertezza sul fronte rifiuti

assemblea dei soci 11 dicembre 2012 (2)

 

Sarà un tributo o resterà una tariffa? Si passerà a Tares (la tassa sui rifiuti e servizi) prevista dalla normativa nazionale o, come si prevede, ci sarà una posticipazione dei tempi, con il decreto mille proroghe, lasciando, almeno per il 2013, la situazione invariata, con i Comuni di Simeto-Ambiente che continueranno ad usufruire del pagamento della TIA2? E se si restasse a TIA2, cosa succederà al sistema regionale rifiuti in Sicilia, alla luce del fatto che al 31 dicembre, Simeto-Ambiente, come tutti gli altri ATO siciliani scompariranno. Ed ancora, chi gestirà il servizio? Con quali ditte? Con quali modalità? Non bisogna dimenticare, infatti, che il Consorzio Simco, attuale raggruppamento di ditte affidatarie del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per 17 Comuni di Simeto-Ambiente, dovrà concludere l’attività al 31 dicembre, a conclusione della seconda proroga, che Simeto-Ambiente è stata “costretta” a concedere.

Interrogativi inquietanti ai quali si è tentato di dare una risposta chiara, scaturiti dalle argomentazioni affrontate questo pomeriggio, nella sede di Simeto-Ambiente, nel corso di un’assemblea dei soci, alla quale erano presente, oltre ai Sindaci dell’ATO CT-3, anche l’avvocato Maurizio Fogagnolo, consulente Anutel (Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali), esperto di tributi locali.

Una situazione complessa, dunque, determinata dal momento di grande incertezza e confusione che si vive. Il sistema deve cambiare ma come non è chiaro.

La Regione sembra orientata a concedere una nuova proroga, in questo frangente, lo stesso Ente regionale, lavorerà alla definizione del nuovo sistema. E sarà sempre la Regione che dovrà indicare, entro il mese, la strada, per capire come proseguire con l’espletamento del servizio.

Se vi sarà una proroga, la strada che i Sindaci sembrano orientati a seguire per la tariffazione 2013 (a proporlo il Sindaco di Paternò, Mauro Mangano ed il commissario liquidatore di Simeto-Ambiente, Angelo Liggeri), è l’invio di una bollettazione provvisoria, al momento solo semestrale, con gli importi che ricalcheranno la TIA 2012.

La bollettazione provvisoria semestrale ( periodo, dunque, gennaio-giugno), avrà una rateizzazione in tre rate, con il pagamento fissato a gennaio, marzo e giugno. Il punto è stato, comunque, solo dibattuto e non votato, visto che, come detto, occorre prima la concessione di una eventuale proroga.

“Siamo in un momento di transizione delicato – evidenzia il commissario liquidatore di Simeto-Ambiente, Angelo Liggeri -. Stiamo lavorando per garantire una continuità del servizio senza stravolgimenti per gli utenti. Abbiamo raggiunto ottimi traguardi, soprattutto nell’ultimo anno, e non possiamo tornare indietro.”

assemblea dei soci 11 dicembre 2012

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI