Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Luglio 2020

Watches & luxury fair, ecco i “sogni” esclusivi da milioni di euro

parure damiani

 

Un orologio “spaziale”, una parure da capogiro e un gommone a cinque stelle di ultima generazione: le “chicche” extra lusso esposte al Palazzo Biscari di Catania in occasione della quinta edizione del Watches & Luxury Fair (Wlf), non smettono di incuriosire il pubblico etneo. Probabilmente in pochi possono permettersele, eppure ammirarle e conoscere le loro storie suscita comunque una sensazione mista di piacere e fascino.

Il Navitimer Cosmonaute è il primo cronografo da polso ad aver accompagnato gli astronauti nello spazio, dove non è possibile distinguere il giorno dalla notte; per questo motivo le sue lancette non percorrono due volte le classiche 12 tappe del tempo ma una sola le 24 ore del giorno, per non confondere ad esempio le 10 con le 22. Sono trascorsi cinquant’anni da quando lo statunitense Scott Carpenter, con in mano questo orologio, compì tre giri intorno alla Terra a bordo della capsula Aurora 7. Era il 1962, proprio come gli esemplari limitati che sono stati riprodotti dalla casa Breitling per celebrare l’impresa. Uno di questi si trova proprio nel Salone degli orologi e dei beni di lusso organizzato da Massimo Zuccarello e Alessandro Scardilli.

Dopo il Gran Galà di beneficenza di ieri sera – il cui ricavato è stato destinato alla Fondazione catanese per la ricerca e la cura delle malattie neoplastiche del sangue – oggi si svolge l’ultima giornata di esposizione. Impossibile non soffermarsi nel cortile del Palazzo barocco di fronte allo Strider 11, un gommone lungo proprio 11 metri, largo 3,73 metri e capace di ospitare 14 persone a bordo. Ma la cifra che lascia a bocca aperta è il suo costo: intorno ai 200mila euro.

Altro pezzo clou del Salone è la parure di farfalle in rubini, zaffiri, diamanti e oro bianco che una donna russa ha commissionato a Damiani. Prima di andare nelle mani della proprietaria, in Bielorussia, la composizione di gioielli – due collane, una spilla e un paio d’orecchini, in stile anni ’80 – è in anteprima esclusiva a Catania grazie al partner ufficiale del Wlf, Sebastiano Rapisarda Gioielli. La sola collana “big” è stimata 115mila euro.

Anche quest’anno dunque il Watches & Luxury Fair ha rappresentato una “punta di diamante” nel panorama degli eventi della città di Catania, vincendo la scommessa culturale che il lusso può avvicinarsi concretamente ai desideri del pubblico, senza eccedere e senza pregiudizi.

wlf2012

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI