Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 19 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:660 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1428 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:952 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1656 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2406 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1920 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1909 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1862 Crotone

Ciminiere, sabato 5 marzo per gli studenti le associazioni antiracket organizzano una manifestazione

“Racket e Usura: il fronte della lotta si rafforza”. Questo è il titolo della manifestazione che si svolgerà la mattina di sabato 5 marzo alle Ciminiere, dalle ore 10, con la partecipazione di associazioni che lottano contro la criminalità organizzata: “Rete per la legalità”, “A.SI.A.”, “Associazione antiracket e antiusura di Caltanissetta Rosario Livatino” .

La Tavola rotonda sarà un momento educativo e di formazione per gli studenti. Alle Ciminiere sarà presente, infatti, una nutrita rappresentanza di allievi del liceo “Boggio Lera”.

Il presidente Giuseppe Castiglione, presidente della Provincia regionale di Catania, introdurrà i relatori, che saranno moderati da Salvo Campo, coordinatore regionale della “Rete per la legalità”.

Relazioneranno: Agnese Moro, figlia dello statista e già presidente dell’Osservatorio racket presso il Ministero dell’Interno, Marisa Acagnino, presidente di sezione del Tribunale di Catania, Lorenzo Diana, coordinatore nazionale della “Rete per la Legalità”, l’on. Dino Fiorenza, vice presidente della Commissione regionale antimafia, Giovanni Torrisi, preside del liceo “Boggio Lera”, il consigliere Salvo Patanè presidente della Commissione legalità della Provincia di Catania. Conclude il prefetto di Catania Vincenzo Santoro.

La manifestazione delle Ciminiere nasce dal coordinamento di una quarantina di associazioni, prima sparse sul territorio nazionale ed ora aggregate per far sentire la propria voce soprattutto tra i giovani, presso i quali la cultura della legalità è appena avvertita. Pochi sono infatti consapevoli del fatto che la pratica del pizzo è ancora diffusa e l’attività usuraia deve essere contrastata con più efficaci norme antiracket.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI